Notizie

Per Lara Malsiner altro secondo posto a Predazzo
domenica 24 settembre 2017

Lara Malsiner
Lara Malsiner

La Val di Fiemme si riconferma teatro internazionale delle discipline nordiche, e in questa occasione grazie alla regia organizzativa dell’Unione sportiva Dolomitica di Predazzo che nel fine settimana ha messo in cantiere una due giorni Opa Alpen Cup di salto e combinata nordica maschile e femminile, unica tappa italiana.
Nelle competizioni di domenica, riservate solo al salto speciale dal trampolino Hs104, in campo femminile si sono riconfermate le protagoniste della sfida di sabato, con la talentuosa francese Oceane Paillard che si è messa alle spalle anche in questa occasione la forte azzurra della Val Gardena Lara Malsiner, mentre la sfida maschile si è risolta addirittura con un ex aequo tutto in famiglia visto che i tedeschi Justin Lisso e Luca Roth si sono divisi il gradino più alto del podio.
Livello tecnico importante nelle due gare riservate ai migliori under 20 dell’arco alpino con la Paillard capace di totalizzare 234 punti grazie a due salti di 97 e 100 metri, e precedendo di solo mezzo punto la 17enne Lara Malsiner che ha fatto registrare la misura più lunga della giornata nel secondo salto con 101,5 metri (97 nella prima prova), peccando però nell’esecuzione dell’atterraggio. Per l’altoatesina un bilancio comunque positivo con i due secondi posti nelle due giornate. Sul terzo gradino del podio la tedesca Selina Freitag, mentre le altre azzurre hanno concluso un po’ staccate dal podio: la friulana Alice Puntel 14esima, la giovanissima gardenese Lena Prinoth 18esima e la sua conterranea Daniela Dejori 21esima, la solandra Giada Tomaselli 24esima, quindi dal 27esimo posto in poi troviamo Annika Sieff, Jessica Malsiner, Martina Ambrosi e Arianna Sieff.
Doppietta tedesca nella gara maschile Hs104 con Justin Lisso e Luca Roth che hanno ottenuto l’identico punteggio di 245,4 punti, con Lisso più bravo nel primo salto. Sul terzo gradino del podio lo sloveno Jan Kus, mentre per quanto riguarda gli azzurri il migliore è il friulano Francesco Cecon (30°), quindi il gardenese Mattia Galiani è 45°, il fiemmese Alessio Longo 54°, il gardenese Daniel Moroder 58°, l’asiaghese Andrea Campregher 60°, il gardenese Robin Runggaldier 61°.
Per il centro del salto Giuseppe Dal Ben da domani si apre una nuova avventura, visto che inizieranno i lavori per la realizzazione del nuovo trampolino K60 che completerà così la proposta sportiva dell’importante struttura fiemmese.
LE CLASSIFICHE

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.