Notizie

Nicole Monsorno è bronzo nella sprint tricolore di Vermiglio
sabato 13 gennaio 2018

Il podio aspiranti con Nicole Monsorno terza (foto Becchis)
Il podio aspiranti con Nicole Monsorno terza (foto Becchis)

Arriva una sola medaglia per i colori del Comitato Trentino nella prima giornata dei campionati italiani giovani di sci di fondo, in programma a Vermiglio grazie all’organizzazione dello Sci Fondo Val di Sole. Il colore del podio è di bronzo e se l’è messo al collo Nicole Monsorno, che ha lottato sino alla fine con le due valdostane Emilie Jeantet e Federica Cassol, che sono riuscite a precederla sul traguardo. Per la fondista fiemmese di Passo Lavazè, una delle favorite per la vittoria finale essendo questa la sua specialità, pur avendo ottenuto una medaglia rimane un po’ di rammarico, perché è caduta nella qualifica ed ha faticato più del previsto nelle semifinali e finale. Giornata davvero storta anche per gli altri due trentini favoriti nella under 20, visto che il valsuganotto Simone Mocellini dopo aver ottenuto il miglior tempo nella qualifica e il fiemmese Stefano Dellagiacoma, nella semifinale sono caduti praticamente assieme, perdendo poi il contatto dagli avversari e non riuscendo a centrare la finale, e soprattutto i sogni di medaglia in una specialità dove hanno sempre dimostrato di potersi giocare il podio.
Due titoli di campione italiano sono andati al Friuli grazie alle vittorie di Davide Graz e Luca Del Fabbro mentre al femminile ha vinto Emilie Jeantet (Valle d’Aosta) e Chiara De Zolt (Veneto).
Nella categoria Under 18 in qualifica il più veloce è stato Davide Graz (Friuli) nel tempo di 2:28.21 ha preceduto di 3”55 il Valtellinese Francesco Manzoni e 3° Matteo Ferrari (Trentino) a 9”48.
Negli Under 20 maschili Simone Mocellini (Trentino) ha staccato il miglior tempo di categoria in 2:31.95, 2° Luca Del Fabbro (Friuli) a 33/100 e 3° Stefano Dellagiacoma (Trentino) a 94/100.
Tra le Under 18 il miglior tempo l’ha ottenuto la valdostana Federica Cassol con il tempo di 3:00.55, 2a Valentina Maj (Alpi Centrali) a 1”96 e 3a Emilie Jeantet (Asiva) a 2”66. Tra le Under 20 è stata la friulana Cristina Pittin che con il tempo di 2:54.85 ha fatto il miglior tempo, seguita da Martina Bellini (Alpi Centrali) a 91/100 e 3a Chiara De Zolt Ponte (Veneto) a 2”68.
In finale Davide Graz ha amministrato il vantaggio accumulato nella prima parte del percorso ed ha vinto davanti al valtellinese Francesco Manzoni e 3° Luca Compagnoni (Alpi Centrali). Tra le Under 18 femminili netto dominio della valdostana Emilie Jeantet che ha preso il largo fin dai primi metri di gara, 2a Federica Cassol (Asiva) e 3a Nicole Monsorno (Trentino).
Tra gli Under 20 maschi vittoria di Luca Del Fabbro (Friuli) davanti al compagno di comitato Martin Cordazzi e 3° Alessandro Longo (Asiva). Tra le Under 20 femminili successo per Chiara De Zolt che è riuscita a far prevalere le sue doti di sprinter precedendo Cristina Pittin (Friuli) e 3a Martina Bellini (Alpi Centrali).
Per quanto riguarda gli altri piazzamenti degli atleti trentini si è guadagnata la finale fra le junior la predazzana Carola Dellagiacoma, che ha poi concluso in quinta posizione. Nella stessa categoria Gloria Vinante è 14°, Caterina Piller 18°. Nella junior maschile sono caduti nella semifinale i trentini più forti. Così Giovanni Caola è giunto 7°, Stefano Dellagiacoma 9° e Simone Mocellini 11°. La prova di Michele Valerio si è conclusa ai quarti con il 13° posto, quindi Giovanni Panizza 19°.
Fra gli aspiranti Matteo Ferrari è giunto settimo, Ivan Mariani 12°, Mattia Andrighi 13°, Matteo Leso 15°, Giovanni Ticcò 16°, Alessandro Chiocchetti 18°, quindi al femminile Maria Eugenia Boccardi 21°, Valentina Loss 23°, Anna Pradel 26°, Maria Pangrazzi 27°
In abbinata si è poi disputata una gara di Coppa Italia senior, con doppietta per il Centro Sportivo Esercito di Courmayeur, che ha vinto la prova sprint in entrambe le categorie senior grazie alla valtellinese Alice Canclini e al trentino Enrico Nizzi. Alice Canclini riusciva ad affiancare a 200 metri dall'arrivo la portacolori delle Fiamme Gialle Francesca Baudin ed andava a vincere davanti alla valdostana, 3a Anna Comarella (Fiamme Oro).
Tra i senior maschi successo per Enrico Nizzi che precedeva Sebastiano Pellegrin (Fiamme Oro) e 3° Manuel Perotti (Fiamme Gialle).
Enrico Nizzi aveva fatto capire le sue intenzioni fin dalle qualifiche dove aveva fatto registrare il tempo di 2:29.47 ed aveva preceduto di 1"50 il bergamasco Davide Bonaccorsi (Uder Up) e 3° Florian Cappello (Asv Prad) a 1"61.
Nella categoria femminile il miglior tempo l'aveva fatto registrare Francesca Baudin con 2:50.31, 2a Alice Canclini (Cs Esercito) distanziata di 2"76 e 3a Erica Antoniol (Fiamme Oro) a 3"24.
Domani sono previste gare distance in tecnica di pattinaggio con partenza alle ore 9:30 a partire dalle categorie giovanili.

LE CLASSIFICHE

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.