Notizie

Daniele Buio a medaglia ai mondiali junior. Bene i 6 trentini
venerdì 3 agosto 2018

I 6 trentini convocati per i mondiali junior con il tecnico Parisi
I 6 trentini convocati per i mondiali junior con il tecnico Parisi

E' calato il sipario sui campionati mondiali juniores di sci d'erba di Montecampione, in provincia di Brescia, con un bilancio decisamente positivo per la nazionale italiana che ha ottenuto ben quattro medaglie, ma pure per i colori del Comitato Trentino che nella settimana di gare era presente con un numero importante di atleti, ben 6, ottenendo pure un fantastico bronzo con il roveretano Daniele Buio. Il talentuoso sciatore tesserato per lo sci club Città di Rovereto nella seconda giornata di gare ha infatti riuscito a salire sul podio nello slalom speciale alle spalle del ceco Martin Bartak e dell'altro azzurro Davide Saviane, bellunese di Feltre. Daniele ha accusato un ritardo di 2”19 dal vincitore e 72 centesimi dal compagno di nazionale, coronando così un inizio stagione positivo in questa disciplina, che era partita con la convocazione nel Team Italia ed con piazzamenti di rilievo nelle prime competizioni, sempre a ridosso del podio ma mai con una medaglia. “Sono felicissimo – ha commentato il ragazzo lagarino – abbino da alcune stagioni entrambe le discipline e quest'anno mi sono preparato con cura e determinazione per fare una grande stagione nel grass ski, seguito dal nostro tecnico Roberto Parisi, ed è giunto un risultato straordinario”.
Per il Comitato Trentino Fisi oltre al piazzamento di Buio questo mondiale junior rappresenta un primato in quanto a partecipazione, visto che erano ben 6 i nostri ragazzi convocati per questo evento, vale a dire anche Filippo Zamboni dello Sporting Campiglio, Andrea Binelli dello You Win Ski Team, Alessandro Martinelli dello Sci club Levico, Nicolò Libardoni dello Sci club Panarotta e Ambra Gasperi dello You Win Ski Team.
Atleti che hanno pure ottenuto piazzamenti significativi. A partire da Filippo Zamboni che è giunto quarto in slalom speciale a soli 2 centesimi da Daniele Buio, quarto anche in slalom gigante, quinto in supercombinata e ottavo in superG. Tornando a Daniele Buio da segnalare anche il sesto in gigante e il nono in superG. Andrea Binelli ha concluso la sua esperienza con un 11° in slalom un 13° in superG, un 14° in supercombinata e un 15° in gigante. Il levicense Nicolò Libardoni ha centrato due 12° posti in slalom e in gigante, e un 24° in superG. Il suo compaesano Alessandro Martinelli un 18° in supercombinata e un 22° in superG. In campo femminile poi Ambra Gasperi porta a casa due 6° posti in superG e slalom, un 7° in gigante e un 8° in supercombinata.
Per quanto riguarda il bilancio della nazionale italiana è dunque più che positivo con le 4 medaglie ottenute nelle 8 gare in programma. Su tutti sicuramente il veneto Davide Saviane ha dimostrato di avere uno stato di forma ottimale e capacità tecniche rilevanti, ottenendo un argento in slalom e in supercombinata e un terzo in superG.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.