Notizie

Matteo Ferrari si mette un bronzo al collo a Campiglio
domenica 31 marzo 2019

Matteo Ferrari
Matteo Ferrari

Seconda giornata dei Campionati Italiani under 20, under 18 e under 16 a Campo Carlo Magno valevoli anche per la Coppa Italia lungo un percorso di gara che nonostante le alte temperature ha tenuto fino alla fine della manifestazione. Un plauso speciale va all'Us Carisolo che in collaborazione con il Centro Sportivo Carabineri saputo offrire condizioni eccellenti ai concorrenti. Per i colori trentini è giunto solo una medaglia di bronzo fra gli aspiranti con Matteo Ferrari con un arrivo allo sprint.
Nella categoria under 20 maschile Davide Graz (Friuli) è riuscito a staccare tutti i suoi avversari e a giungere in solitaria al traguardo con il tempo di 1:09:21.5, al secondo posto è giunto il suo compagno di squadra Luca Del Fabbro (Friuli) a 1:20.7, medaglia di bronzo per Leonardo De Biasi (Veneto). Quarto posto poi per Davide Facchini delle Fiamme Gialle, staccato di solo 8 secondi dal podio, quindi Stefano Dellagiacoma dei Carabinieri conclude quinto. Da segnalare poi l’undicesimo posto di Ivan Mariani della Dolomitica, il 14° di Giovanni Ticcò delle Fiamme Gialle e il 17° di Riccardo Bernardi della Dolomitica.
Fra le donne il titolo è andato a Emilie Jeantet (Asiva) che ha chiuso con il tempo di 40:48.9, la medaglia d'argento è andata a Martina Di Centa (Friuli) a 8.9 e il bronzo ad una sorprendente Giorgia Rigoni (Veneto) staccata di 28.8. In chiave trentina Nicole Monsorno ha concluso al quinto posto a 1’29” dalla vincitrice, quindi Maria Eugenia Boccardi è 12°, Caterina Piller 17° e Marta Gentile 20° davanti ad Anna Santini.
Fra gli under 18 il titolo italiano è andato in Veneto con il successo dell'atleta di Boscochiesanuova Pietro Pomari che ha percorso i 15 km con il tempo di 39:31.3, medaglia d'argento per Andrea Gartner (Friuli) staccato di 3.6 e bronzo al trentino Matteo Ferrari, staccato di 3”9 dopo un arrivo allo sprint per la seconda piazza. Da segnalare poi l’8° posto di Fabio Longo della Cornacci di Tesero, il 14° di giacomo Varesco del Castello di Fiemme, il 18° di Mattia Andrighi dello Sci Fondo Val di Sole e il 20° di Martino Vanzo della Cauriol.
Beatrice Bastrentaz (Asiva) ha messo le avversarie in fiale nella prova femminile concludendo i 10 km con il tempo di 33:49.6, argento a Denise Dedei (Alpi Centrali) che è giunta staccata di 16.0 e bronzo ad Anna Rossi (Alpi Centrali) a 20.0. Prima fra le trentine è stata Silvia Campione della Cauriol 12°, quindi Gabriella Zanetel del Primiero è 14°, Matilde Goss 18° ed Alessia Andreoli 19°.
Infine negli under 16 Davide Ghio (Alpi Occidentali) si è confermato imbattibile. Il piemontese, dopo i successi di Schilpario e Campolongo, si è confermato anche nell'ultima prova di stagione. Secondo è giunto il Veneto Giacomo Schivo (Veneto), battuto in volata da Ghio e staccato di 1", terzo posto per Gabriele Rigaudo (Alpi Occidentali). La migliore trentina in campo femminile è stata Sabrina Nicolodi del Fiavè 22° e Angelica Bonetti del Rabbi 24°. Fra i maschi Denis Doliana è 7° e Lorenzo Boccardi 17°.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.