Notizie

La nazionale di skiroll prepara i mondiali a Pinzolo
mercoledì 24 luglio 2019

Il team azzurro di skiroll con le Dolomiti di Brenta come sfondo
Il team azzurro di skiroll con le Dolomiti di Brenta come sfondo

Mancano dieci giorni ai Mondiali della Lettonia e la Nazionale italiana di skiroll si sta preparando a Pinzolo, inseriti nel calendario dei ritiri sportivi programmati sul territorio da Trentino Marketing in collaborazione con l'Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio, Pinzolo e Val Rendena.
Gli allenamenti sono iniziati venerdì 19 luglio nel pomeriggio, dove, sulla ciclabile di Pinzolo, gli atleti si sono cimentati nelle prove sprint.
Sabato 20 luglio al mattino, è stata la volta della tecnica classica, con alcuni lavori specifici, mentre nel pomeriggio gli atleti si sono allenati in palestra.
Sabato sera presentazione della squadra in compagnia dei giovani calciatori dell’Under 19 Primavera dell’Fc Internazionale Milano in ritiro ai piedi delle Dolomiti di Brenta per allenarsi in vista del prossimo campionato. Entrambi protagonisti dell’estate sportiva in Val Rendena.
Sono saliti insieme sul palco eventi di piazza Carera per raccontare emozioni, fatiche e aspettative delle rispettive carriere sportive. Di fronte il pubblico delle grandi occasioni con numerosi ospiti e residenti e i piccoli fondisti dell’Us Carisolo e dell’Sc Val Rendena-Javrè.
Proprio qui a Pinzolo, nel 2013 – ha detto Emanuele Becchis, Campione del mondo in carica Sprint – ho vinto il mio primo titolo italiano. Questo territorio, con una pista ciclopedonale molto bella che presenta tratti di piano e tratti in salita, e soprattutto con il fresco della montagna, è il luogo ideale per allenarsi. Poi, sono intervenuti Matteo Tanel, il miglior italiano alle recenti gare in Cina ed Anna insieme a Lisa Bolzan, le sorelle gemelle dello skiroll nazionale. È bello gareggiare insieme – hanno detto – perché ci conosciamo a fondo, anche nelle reciproche debolezze. In gara è un valore aggiunto, se poi concludiamo con la vittoria è il massimo.
Alla domanda: Cosa vi aspettate dai Campionati del Mondo in Lettonia? Hanno risposto: Una medaglia, ma potrebbero arrivarne anche due.
Lo skiroll è una passione di famiglia? Sembrerebbe di sì, vista l’esperienza anche di Alba e Laura Mortagna. Altre due campionesse che gareggiano in sintonia, più come alleate che come avversarie. È difficile discutere o litigare tra noi, hanno detto ieri sera. Infine, tra gli atleti, la parola è passata a Michele Valerio, promessa locale nata nell’Us Carisolo per la prima volta aggregato al Team nazionale per affrontare una competizione così importante come i Campionati del Mondo dove gareggerà nella sprint.
Infine, ha chiuso la presentazione il direttore tecnico della squadra Michel Rainer. Qui sono a casa, ci sono le mie montagne, i miei percorsi. Bisogna sempre ricordarsi da dove si è partiti. Obiettivi ai Mondiali? La fiducia nella squadra è tanta, le aspettative alte. Almeno confermare le medaglie dell’ultimo Mondiale.
E spazio al calcio, con i colori nerazzurri che in tante estati sono stati graditissimi ospiti di Pinzolo.
La Nazionale italiana di skiroll continuerà la preparazione fino al 26 luglio. Sarà facile vedere gli atleti, sotto la guida di Emanuele Sbabo, allenatore responsabile e Solange Chabloz, che segue in particolare la preparazione delle atlete, lungo la pista ciclopedonale della Val Rendena e la strada che sale a Prà Rodont impegnati negli allenamenti quotidiani.
A rappresentare le istituzioni, c’erano il sindaco di Pinzolo Michele Cereghini, il sindaco di Carisolo Arturo Povinelli, l’assessore provinciale al turismo Roberto Failoni, il responsabile dell’Area nordica della Fisi del Trentino Marco Zoller e il presidente dell’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena Tullio Serafini.
Le attività sono proseguite domenica con allenamenti diversificati. Gli sprinter hanno continuato la preparazione sulla ciclabile, mentre i distance si sono cimentati in tecnica libera in salita.
Nel pomeriggio buona parte della squadra è salita utilizzando le Funivie di Pinzolo, a Doss del Sabion a quota 2100 mt.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.