menu
Sci Alpino

Strepitoso quinto posto per Pirovano a St. Anton

Laura Pirovano (Pentaphoto)
Laura Pirovano (Pentaphoto)

Nel giorno del prepotente ritorno della campionessa bergamasca Sofia Goggia, capace di centrare la nona vittoria in carriera (la sesta nella gara più veloce) nella discesa libera di Coppa del Mondo di St. Anton, si illumina il talento della 23enne di Spiazzo Rendena Laura Pirovano, che ottiene il suo miglior risultato di sempre nel massimo circuito: quinta.
Sofia Goggia ha lasciato andare al massimo i suoi sci ed ha accumulato velocità lungo tutto il tracciato tagliando il traguardo con il tempo di 1'24"06, ben 96 centesimi meglio della seconda classificata, l'austriaca Tamara Tippler, e 1"04 nei confronti dell'americana Breezy Johnson. Ester Ledecka rimane giù dal podio per soli 6 centesimi.
Ed è altrettanto esaltante il risultato di Laura Pirovano, in grande crescita di rendimento gara dopo gara. Partita con il pettorale 23 interpreta con determinazione e scorrevolezza l’impegnativa pista austriaca e chiude la prova con un tempo strepitoso: a 1 secondo e 15 centesimi dalla Goggia ma a soli 11 centesimi dal podio.
Al settimo cielo la trentina al traguardo: «Sono abbastanza meravigliata della mia prestazione, sinceramente non mi sono resa conto di quanto andassi veramente durante la mia discesa. Non mi aspettavo un piazzamento del genere, è stato strano perchè neelle scorse settimane avevo fatto un po' di fatica, è stato esaltante vedere il mio nome in quella zona della cassifica. Noi sciatrici viviamo di centesimi, vedere quel minimo di distacco mi è bruciato, ma diventa uno stimolo per cercare di migliorarmi nel supergigante di domenica».
E in calce sono arrivate anche le congratulazioni del presidente del Comitato Trentino Tiziano Mellarini: «Dopo stagioni difficili è tornata a sorridere la nostra Laura. Sono particolarmente soddisfatto di questo risultato perché finalmente è riuscita a dare sfogo a tutto il suo talento, che aveva messo in evidenza sin da giovanissima, nel proprio sci club e poi nella squadra del Comitato Trentino quando era la capofila nelle prime stagioni del Progetto Trentino Azzurro. Sono certo che questo è solo l’inizio per la Pirovano e ci regalerà ancora tante soddisfazioni».
Molto bene nel complesso tutta la squadra italiana che riesce a piazzare anche Elena Curtoni all'ottavo posto, Marta Bassino al 13/o, Federica Brignone al 15/o e ancora Francesca Marsaglia e Nadia Delago in zona punti.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,391 sec.
aperte le iscrizioni