menu
Skiroll

Becchis campione del mondo sprint

Il campione del mondo Emanuele Becchis (foto Newspower)
Il campione del mondo Emanuele Becchis (foto Newspower)

Non paghi dell’oro e dell’argento di Tanel e Artusi a Passo Lavazè, la nazionale italiana si è messa al collo, a Ziano di Fiemme in occasione dei Campionati Mondiali di Skiroll Sprint, altre due medaglie d’oro con Emanuele Becchis e Sabrina Borettaz fra le junior, ma i russi non sono certo stati a guardare ed hanno pareggiato i conti con Olga Letucheva e con Pavel Makarov, rispondendo agli italiani anche con due argenti grazie a Dmitriy Voronin piegato dal cuneese e a Ekaterina Popova, seconda dietro la valdostana.
Bella gara, intensa e con un folto pubblico attirato lungo i 200 metri di Via Nazionale da sfide vivaci a partire da metà pomeriggio. Ha voluto prendere il via anche Matteo Tanel, oro a Passo Lavazè giovedì, ma con la pura intenzione di racimolare qualche punticino utile per la Coppa del Mondo, e ci è riuscito. Becchis ha staccato un tempone, 17”91 contro i 18”43 di Voronin, anticipando quello che sarebbe stato lo scontro finale. E così è stato. I due hanno passato indenni ottavi, quarti e semifinali, poi nella finalissima è stata una sfida col coltello tra i denti. L’asfalto… volava dietro le sciabolate dei bastoncini, velocità e frequenze di spinta pazzesche. Ha vinto Becchis, è stato un successo fortemente voluto. Bello il suo giro d’onore con la bandiera tricolore, bello l’abbraccio della sua famiglia, tutti skirollisti DOC, col papà fotografo con gli occhi lucidi e in difficoltà nel mettere a fuoco la foto del giorno, l’oro al collo di Emanuele.
Il renderete Michele Valerio si è fermato ai quarti col quinto posto, il “vecio” Alessio Berlanda, 40 anni passati, ancora a ruggire, sesto.
Raggiante il vincitore al traguardo: “Ho preparato questo appuntamento per tutto l’anno – ha detto Emanuele Becchis – e , dopo un Mondiale andato male, sono tornato. Abbiamo sconfitto anche la pioggia. Stavo bene. Ero molto sereno e non temevo il meteo. La sprint è una gara con te stesso. Non sono partito bene in finale, ero dietro, ma alla fine sono riuscito a recuperare e sono davvero felice”.

LA GARA DONNE. Letucheva, come detto, ha regolato l’intramontabile Soemskar, affamata come non mai di medaglie. E poi gli junior. Sabrina Borettaz lo aveva annunciato, lei c’è! In sprint aveva già vinto (Slovacchia) a Banska Bystrica e oggi si è ripetuta con un oro mondiale molto importante per lei e per la squadra. Seconda la russa Ekaterina Popova, con Samanta Krampe, leader di Coppa, a vincere la finalina per il terzo posto.
È russo il successo junior maschile, Pavel Makarov ha regolato in finale Ludvig Berg (SWE).
Sabato si corre la Team Sprint, poi domenica la mass start col finale sul Cermis. Se dovessimo pensare ad un altro confronto Italia Russia tra i senior, potremmo immaginare un Tanel da solo col kalashnikov in mano e quattro mig russi: Bolshunov, Spitsov, Chervotkin e Terentev. E se Bolshunov non si sarà ripreso, c’è sempre Dementiev, che il Cermis l’ha già domato.

GIA' QUATTRO MEDAGLIE PER L'ITALIA. L’Italia sale dunque a tre ori in queste prime due giornate di gare, più un argento: un medagliere che fa davvero della squadra azzurra la leader del fondo a rotelle.

Sprint FT Senior Men
1 Becchis Emanuele ITA; 2 Voronin Dmitriy RUS; 3 Zhilinskiy Ivan RUS; 4 Andresen Ragnar Bragvin NOR; 5 Valerio Michele ITA; 6 Berlanda Alessio ITA; 7 Olafsen Jostein NOR; 8 Vigants Raimo LAT

Sprint FT Senior Women
1 Letucheva Olga RUS; 2 Soemskar Linn SWE; 3 Arnesen Julie Henriette NOR; 4 Prochazkova Alena SVK; 5 Lockner Jackline SWE; 6 Schuetzova Sandra CZE; 7 Krol Yuliia UKR; 8 Kaminska Valentyna UKR

Sprint FT Junior Men
1 Makarov Pavel RUS; 2 Berg Ludvig SWE; 3 Grahn Anton SWE; 4 Zykov Matvey RUS; 5 Munari Riccardo ITA; 6 Ekenberg Harald SWE; 7 Gros Anze SLO; 8 Tilesch Denis SVK

Sprint FT Junior Women
1 Borettaz Sabrina ITA; 2 Popova Ekaterina RUS; 3 Krampe Samanta LAT; 4 Bobkova Dariya RUS; 5 Mazurova Timea SVK; 6 Sivokova Kristina SVK; 7 Kazakova Alexandra RUS; 8 Gryaznova Ekaterina RUS

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.