menu
Sci Alpinismo

Magnini terzo e Moreschini prima in Coppa del Mondo

Davide Magnini (foto Torri)
Davide Magnini (foto Torri)

Tre podi per l’Italia nell’individuale seniores che ha aperto la tre giorni delle finali di Coppa del mondo nella località francese di Flaine. La gara maschile che presentava cinque salite, quattro discese e due zone da affrontare a piedi per un totale di 1650 metri di dislivello, è stata vinta dallo svizzero Rémi Bonnet con il tempo di 1h29’56”5, il quale ha preceduto sul traguardo il padrone di casa William Bon Mardion, staccato di 31”, al terzo posto il trentino di Vermiglio Davide Magnini, con un gap di 1’20”, relegando giù dal podio Michele Boscacci, quarto con un ritardo di 2’49”, mentre Matteo Eydallin è finito quinto a 2’50”, seguono Xavier Gachet al sesto e Thibault Anselmet al settimo posto. Questo piazzamento consente a Boscacci di consolidare la propria leadership in vetta alla classifica generale di Coppa.
Il molvenese Federico Nicolini ha concluso la sua prova in 17esima posizione.
In campo femminile la transalpina Axelle Gachet Mollaret ha concluso in 1h22’20”9 davanti alle azzurre Giulia Murada, seconda a 2’25”, terza piazza per Alba De Silvestro a 2’54”, più attardate la francese Emily Harrop, Ilaria Veronese al quinto posto, mentre Mara Martini è finita ottava, Elena Nicolini quindicesima, Lisa Moreschini diciassettesima, Samantha Bertolina ventesima e Katia Mascherona ventitreesima.

Doppietta azzurra tra le ragazze della categoria under 23 grazie al successo di Lisa Moreschini, seguita da Samantha Bertolina e dalla francese Perrine Gindre a completare il podio. Il valdostano Sebastien Guichardaz ha vinto tra gli uomini, piegando la resistenza dell’austriaco Andreas Mayer e dello svizzero Leo Besson.
Nella categoria under 20 l’elvetico Thomas Bussard ha regolato la concorrenza in 1h16’22” davanti al francese Anselme Damevin e all’altro svizzero Robin Bussardm, quarto il tedesco Finn Hoesch, rimangono esclusi dal podio Rocco Baldini in quinta posizione, Luca Tomasoni sesto e Marco Salvadori settimo. Terzo posto per Giulia Murada tra le donne, preceduta dalle due elvetiche Thibe Deseyn e Caroline Ulrich.
Il programma prosegue giovedì 7 aprile con le vertical, chiusura sabato 9 marzo con le sprint.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.