menu
Skicross

Primo podio in Coppa Europa per Simone Deromedis

Simone Deromedis
Simone Deromedis

Primo podio in carriera in Coppa Europa a 18 anni. Grande prestazione di Simone Deromedis nella prima delle due gare di skicross in programma a Reiteralm, in Austria. Il giovane talento azzurro ha conquistato la finale e si è arreso soltanto al tedesco Cornel Renn e al francese Youri Duplessis Kergomard classificandosi in terza posizione, unico millennial nella top ten. Era stato lui, vincendo la propria batteria, a far fuori il compagno Edoardo Zorzi agli ottavi insieme allo svizzero Gil Martin, mentre Yanick Gunsch ha chiuso quindicesimo dopo essersi fermato ai quarti. Stop al primo turno dell'eliminazione diretta per Pascal Rizzi e Andrea Tonon, fuori nelle qualificazioni Patrick Wolfsgruber, Riccardo Croese, Giacomo Gueci, Filippo Zamboni, Riccardo Gerosa e Jamie Lee Castello.
Nella gara femminile Lucrezia Fantelli, unica azzurra in pista, è finita in nona posizione, prima delle eliminate ai quarti. Reduce dal successo nella gara FIS di due giorni fa, la veneta aveva ottenuto il miglior tempo nelle qualificazioni, poi si è arresa alla canadese Courtney Hoffos e alla francese Sandy Bremond.

Nella gara di domenica arriva un altro podio per l’Italia. Dopo il terzo posto di Simone Deromedis in gara-1 a Reiteralm, a ventiquattro ore di distanza anche Andrea Tonon ottiene lo stesso piazzamento del compagno di squadra: il 24enne azzurro si qualifica per la big final eliminando in semifinale proprio Deromedis e arriva alle spalle di Tobias Müller e Tom Bonnefond, ma davanti all'austriaco Thomas Mayrpeter. Per Tonon è il quarto podio in carriera nella competizione, ottenuto a due anni di distanza dall'ultima volta. Mentre Deromedis continua a crescere (oggi sesto dopo la seconda posizione nella small final), anche gli altri azzurri non sfigurano, con il 13° posto di Pascal Rizzi (fuori ai quarti) e le eliminazioni agli ottavi di Yanick Gunsch (terzo nella propria batteria), Edoardo Zorzi e Jamie Lee Castello. Non avevano superato le qualificazioni Riccardo Gerosa, Filippo Zamboni, Patrick Wolfsgruber, Simone Cavallar, Giacomo Gueci e Riccardo Croese.

Anche nella gara femminile c'è stata un'azzurra nella big final, ma Lucrezia Fantelli, impeccabile fino a quel momento con il terzo tempo nelle qualificazioni e la vittoria nella propria batteria in semifinale, ha chiuso quarta dietro India Sherret, Nikol Kucerova e Celia Funkler. Per la veneta comunque un'ottima gara, mentre Ekaterina Maltseva, fuori ai quarti, si è aggiudicata comunque la Coppa Europa, che tra gli uomini aveva già vinto il francese Duplessis.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.
aperte le iscrizioni