Notizie

Alessio Berlanda lontano dal podio nelle sprint di Pechino
venerdì 5 luglio 2019

Alessio Berlanda
Alessio Berlanda

Si presentano i fuoriclasse dello sci nordico nel primo atto della Coppa del Mondo di skiroll, che ha esordito a Pechino proprio in vista delle prossime Olimpiadi invernali e, come previsto dettano legge. A vincere le prime due gare sprint sono stati il norvegese vincitore di tre medaglie olimpiche Johannes Hoesflot Klaebo e la svedese Linn Soemskar, che si sono aggiudicati in scioltezza le due gare sprint di skiroll, sia sulla tradizionale distanza dei 200 metri, sia sulla lunghezza più consona alle sfide invernali del 1550 metri.
Parla dunque scandinavo il primo atto della tre giorni di gare in terra cinese, visto che al termine della sfida sul chilometro e mezzo Norvegia e Svezia si sono contesi i tre gradini disponibili, lasciando all’asciutto le altre nazioni. Gli skiroll lenti della Swix creano non poche difficoltà agli specialisti abituati a gareggiare con ruote veloci e skiroll più corti.
Al maschile podio tutto norvegese con l’asso Johannes Hoesflot Klaebo che vince al fotofinisch davanti ai connazionali Ragnar Bragvin Andressen e Aleksander Dyberg Ek, quarto posto per lo svedese Victor Gustafsson, quinto un ottimo Matteo Tanel e sesto Ilia Bezgin (RUS). Jacopo Giardina è giunto ventesimo e Francesco Becchis ventitreesimo, entrambi si sono fermati ai quarti.
Al femminile la vittoria è andata Linn Soemskar (SWE), davanti a Anikken Gjerde Alnaes (NOR) e a Moa Olsson (SWE), quarta la vincitrice dell’ultima edizione della coppa del Mondo Alena Prochazkova (SVK), quinta Chunxue Chi (CHN), sesta Amalie Honerud Olsen (NOR). furoi nelle qualifiche le tre itaiane iscritte: 33sima Anna Bolzan, 35sima Lisa Bolzan e 52sima Chiara Becchis.
Le qualifiche avevano fatto registrare il miglior tempo del norvegese Ek 2:50.82, davanti a Andresen staccato di 1.74 e terzo lo junior russo Grigoriev 2.13, quarto Ilia Bezgin RUS a 3.20 e quinto Johannes Hoesflot Klaebo a 3.31. Undicesimo tempo per Matteo Tanel, 26° Francesco Becchis, 29° Jacopo Giardina, 40° Michael Galassi, 51° Emanuele Becchis e il trentino Alessio Berlanda solo 57°.
Nella seconda sprint sulla distanza dei 200 metri, più consona agli atleti degli sci con le rotelle, con condizioni meteo mutevoli, il piemontese Emanuele Becchis sfiora il podio, mentre a vincere sono sempre stati Klaebo e Soemskar.
Solo due italiani avevano passato lo scoglio delle qualifiche, con il quinto tempo fra gli uomini di Emanuele Becchis, mentre fuori dai sedici che si sono giocati il successo sono finiti Alessio Berlanda (19simo), Matteo Tanel (23simo), Francesco Becchis (24simo), Jacopo Giardina (59simo) e Michael Galassi (65simo a 3"71), mentre Lisa Bolzan aveva realizzato il nono tempo femminile, con la sorella Anna 23sima e Chiara Becchis 38sima.
Nella fase finale Lisa Bolzan si è arresa agli ottavi di finale contro Olga Letoucheva, la rivale di sempre, mentre Emanuele Becchis in semifinale è stato superato da Jostein Olafsen e nella finalina di consolazione da Ragnar Bragvin Andresen. Nelle finali per il 1°-2° la svedese Linn Soemskar ha vinto sulla junior Julie Henriette Arnesen e Johannes Hoesflot Klaebo sul connazionale Jostein Olafsen. Nella giornata di sabato 6 luglio ultimo appuntamento cinese con una mass start di 20 km maschile e una 15 km femminile.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.