Notizie

Buona la seconda per De Aliprandini: è ottavo
domenica 27 ottobre 2019

Luca De Aliprandini (Pentaphoto)
Luca De Aliprandini (Pentaphoto)

È Alexis Pinturault ad aggiudicarsi il gigante di Soelden (Aut), prova di apertura della Coppa del mondo maschile di sci alpino 2019/2020. Nella prima gara senza Marcel Hirscher, il campione austriaco capace di aggiudicarsi le ultime 8 sfere di cristallo, la scena se la prende Alexis Pinturault, bravo a mettersi dietro l'altro francese Mathieu Faivre con il tempo di 2:14.14. L'ultimo posto del podio lo conquista lo sloveno Zan Kranjec, staccato di poco più di 6 decimi dalla vetta. Da segnalare la grande prova del 19enne Lucas Braathen, che segna il miglior tempo della seconda manche e finisce sesto. Un altro grande protagonista della seconda manche è senza alcun dubbio l'azzurro della Val di Non Luca De Aliprandini, bravo a risalire dalla 17esima posizione e a centrare l'ottavo posto finale. Si tratta di una grande rimonta per il trentino, distante 1"31 dal primo posto. "La seconda manche è stata decisamente meglio della prima – ha raccontato il finanziere a fine gara - , si può già considerarla una buona manche. Il piazzamento fra i primi dieci è un buon inizio di stagione. Durante gli allenamenti estivi ho fatto un po' di fatica, non riuscivo a stare coi primi. La prima manche mi è servita per rompere un po' il ghiaccio e nella seconda mi sono sentito libero, come sempre. Per Beaver Creek quello di oggi è stato un buon test, perché la neve che troveremo in America è più o meno quella di oggi. Per l'Alta Badia invece si tratterà di un'altra storia".
Meno bene Manfred Moelgg: il 37enne, che oggi festeggiava la 300esima gara della sua carriera, non va oltre la ventesima posizione con un distacco di due secondi da Pinturault. Nulla da fare invece per Dominik Paris, che non è riuscito a guadagnarsi l'accesso alla seconda manche per 3 decimi: un gran peccato ma il carabiniere della Val d'Ultimo non si è perso d'animo ed ha già annunciato che riproverà a gareggiare nel gigante della tappa americana della Coppa del mondo. Anche gli altri azzurri Giovanni Borsotti, Simon Maurberger, Riccardo Tonetti e Hannes Zingerle, in difficoltà nella prova mattutina, cercheranno di rifarsi a Beaver Creek.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.