Notizie

Lo sci di fondo piange il campione Renzo Chiocchetti
venerdì 14 febbraio 2020

Il campione Renzo Chiocchetti (foto archivio Us Monti Pallidi)
Il campione Renzo Chiocchetti (foto archivio Us Monti Pallidi)

Lo sci trentino perde un’altra delle sue icone. E’ infatti scomparso all’età di 74 anni Renzo Chiocchetti, fondista di Moena, conosciuto da tutti con il soprannome “Nacio”. Nella sua carriera vinse 9 medaglie tricolori e partecipò a a due edizioni delle Olimpiadi. Ha rivestito anche un ruolo dirigenziale come presidente della Monti Pallidi dal 1984 al 1989.
Iniziò l'attività agonistica nel 1959 nella fila dell’Unione sportiva Monti Pallidi di Moena, vincendo per due volte il trofeo Laurino valido per la selezione al campionato nazionale CSI nel 1960 e 1962, vincendo il titolo nel 1964.
Nel 1965 viene arruolato dal Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, con il quale conquista lo stesso anno il titolo juniores Fisi nella gara dei 10 km. Nel 1967 vince il titolo assoluto di staffetta insieme a Franco Nones e Giulio De Florian. Nel 1969 e 1975 vince il titolo assoluto nella 15 km. Nel 1975 e 1979 vince nella 30 km. Nel 1967, 1972, 1976, 1979 e 1980 vince la staffetta.
Dopo essere stato selezionato come riserva nella staffetta delle olimpiadi invernali di Grenoble 1968, partecipa alle olimpiadi invernali di Sapporo nel 1972 e di Innsbruck nel 1976. Dal 1984 a 1989 ricopre la carica di presidente della US Monti Pallidi, mentre nel 1984 disputa le ultime gare agonistiche.
Dal 1990 gestiva un'attività alberghiera a Moena. I funerali sabato 15 febbraio alle ore 14 presso la Chiesa parrocchiale di Moena.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,108 sec.