Notizie

Monica Zanoner centra il bronzo in discesa ai mondiali junior
sabato 7 marzo 2020

Monica Zanoner
Monica Zanoner

Sono partiti alla grande per l’Italia i mondiali juniores di sci alpino sui tracciati di Narvik, in Norvegia, con due medaglie grazie alla fassana Monica Zanoner bronzo in discesa libera e al livignasco Simon Talacci argento nella stessa gara al maschile.
Prima gara e subito una medaglia per l'Italia. Merito di Monica Zanoner, che si è piazzata terza in discesa portando a casa un prestigioso bronzo così come aveva fatto quattro anni fa Nicol Delago a Sochi nella medesima specialità. Dopo aver studiato la pista nelle due prove dei giorni scorsi, la 23enne fassana dell'Esercito ha dato il meglio di se limitando i distacchi nella parte iniziale, e poi interpretando in maniera quasi perfetta le restanti frazioni del tracciato. Grande la gioia della giovane atleta di Campitello di Val di Fassa al primo vero traguardo della sua carriera a poco più di un anno dall'esordio in Coppa Europa datato 24 gennaio 2019 nella combinata alpina di Les Diablerets, in Svizzera. Nella competizione Zanoner ha ben figurato raccogliendo anche un 13esimo posto nel superG di Kvitfjell dello scorso dicembre, mentre poche settimane si è piazzata 14esima nella discesa di Crans-Montana.
Meglio di lei nella prova odierna hanno fatto solo le austriache Magdalena Egger, prima con il tempo di 1'02"87, e Lisa Grill, argento con un ritardo di 9 centesimi.
Nemmeno il tempo di festeggiare il bronzo di Monica Zanoner nella discesa femminile di apertura ai Mondiali juniores di Narvik, che Simon Talacci ha fatto ancora meglio nel medesimo format al maschile. Il 19enne livignasco ha sfornato una prestazione magistrale unendo velocità e precisione: così si spiega il fantastico argento a soli 17 centesimi dal leader di giornata, lo svizzero Alexis Monney. Il 19enne dell'Esercito segue quindi ad Alexander Prast, l'ultimo azzurro a conquistare nel 2017 ad Are una medaglia in discesa nella rassegna iridata dedicata agli junior. Nel dettaglio si tratta della 22esima di sempre nella specialità per l'Italia. Il bellissimo quadretto azzurro è completato dal quarto posto di Matteo Franzoso, distante appena due centesimi dal terzo posto occupato dall'austriaco Stefan Rieser: un po' di rammarico c'è ma il classe '99 delle Fiamme Gialle potrà rifarsi nelle prossime giornate. Positivo anche la 13esima posizione di Giovanni Franzoni, l'ultimo in pista a mantenere il distacco dalla vetta inferiore al secondo, mentre l’altro azzurro in gara, il trentino Martino Rizzi ha concluso in 33esima posizione, con un disacco superiore ai 2 secondi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.