Notizie

De Aliprandini decimo sul Rettenbach
domenica 18 ottobre 2020

Luca De Aliprandini (Pentaphoto)
Luca De Aliprandini (Pentaphoto)

L'opening di Soelden regala un nome nuovo allo sci internazionale, quello del norvegese, con sangue brasiliano, Lucas Braathen, 20 anni, ma già messosi in bella evidenza sia ai Mondiali junior di Fassa (due medaglie) che nella scorsa stagione di Coppa del mondo (5 top ten). Sul pendio del Rettenbach per Braathen centra la prima vittoria in Coppa del mondo, grazie ad una seconda manche funambolica, ma velocissima. Alle spalle di Braathen, si piazza Marco Odermatt, altro fenomeno che si prepara a dominare il prossimo futuro. Solo 5 i centesimi che separano i due nomi nuovi dello sci internazionale. Anche Gino Caviezel centra il promo podio in carriera, salvandosi nella seconda dopo aver conquistato il primo posto nella prima frazione. Pinturault si deve accontentare del quarto posto, mentre è quinto Kristoffersen e settimo è Kranjec, segno che la stagione appena cominciata potrà segnare un cambio generazionale importante.
Il miglior azzurro è stato, ancora una volta, Luca De Aliprandini, decimo, a causa di una sciata un po' pasticciata sul muro, sia nella prima che nella seconda manche. Il 30enne delle Fiamme Gialle ha comunque mostrato tratti di grande sci e il secondo e 37 centesimi che lo separano dal primo posto sono senz'altro recuperabili.
"Mi aspettavo qualcosa in più dalla seconda manche – ha commentato il sciatore trentino -, però almeno so dove mi manca questo secondo che ho perso. Ho sbagliato un po' troppo nel muro, mentre sia la parte alta che quella bassa non erano male. Sono partito bene in entrambe le manches, ma a metà muro ho fatto qualche errore".
Gran numero di Giovanni Borsotti che termina al 13/o posto dopo il 22/o ottenuto nella prima e grazie al terzo tempo nella seconda frazione. Punti per Manfred Moelgg 21/o al rientro dall'infortunio al crociato, e per Roberto Nani 23/o, nonostante il mal di schiena che lo assilla da giorni.
Non si erano qualificati per la seconda manche gli altri azzurri: Daniele Sorio, Stefano Baruffaldi e Tommaso Sala.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.