menu
Sci Alpino

Ottima seconda manche per De Aliprandini ad Adelboden

Luca De Aliprandini (Pentaphoto)
Luca De Aliprandini (Pentaphoto)

Primo Alexis Pinturault, secondo Filip Zubcic. Il secondo gigante maschile disputato sulla Kuonisbaergli di Adelboden conferma i verdetti del venerdì e vede primegggiare il transalpino, ancora una volta imprendibile sulla difficile pista svizzera, che gli ha consentito di raggiungere il quarto trionfo della stagione davanti al croato, battuto ancora una volta di oltre 1" (esattaente 1"26), con il padrone di casa Loic Meillard (+1"67) che ha strappato l'ultimo gradino del podio al connazionale Marco Odermatt, stavolta quarto per soli due centesimi.
Ma si è messo in evidenza anche il trentino Luca De Aliprandini, autore di una seconda manche tutta all’attacco. Il finanziere noneso, decimo a metà gara, ha recuperato quattro posizioni nella seconda parte, terminando al sesto posto con un ritardo di 2"06. «La seconda manche mi ha soddisfatto - ha dichiarato De Aliprandini -. Ho provato a spingere maggiormente, stava diventando più buio. Adesso abbiamo più di un mese per preparare il gigante dei Mondiali, c'è abbastanza tempo per arrivare al momento decisivo della stagione con la condizione giusta. Sono contento anche per Borsotti e Tonetti, che stanno crescendo. Dobbiamo ripartire da qui per crescere, mettere insieme risultati solidi».
Nei quindici è finito anche un convincente Giovanni Borsotti, quattordicesimo con due manches solide, mentre Riccardo Tonetti si è piazzato sedicesimo, con un piccolo recupero nella seconda manche.
Anche nella gara di venerdì il migliore era risultato Luca De Aliprandini, quattordicesimo con un bel recupero nella seconda manche, dove si è migliorato di sette posizioni con il nono tempo parziale.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.
aperte le iscrizioni