menu
Sci Fondo

Nella sprint Pellegrino non va oltre il quarto posto

Federico Pellegrino nella finale fiemmese
Federico Pellegrino nella finale fiemmese

Federico Pellegrino non concede il bis e nella sprint a tecnica classica in Val di Fiemme trionfa lo svedese Oskar Svensson, capace di affrontare una finale molto tattica, regolando i russi Gleb Retivykh e Alexander Bolshunov, grazie a sci velocissimi nella discesa finale. Federico Pellegrino fa il massimo e si piazza al quarto posto, su un tracciato che non si addice propriamente alle sue caratteristiche e in una tecnica, la classica, nella quale ha sempre faticato di più che nello skating.
Il poliziotto di Nus è comunque soddisfatto, soprattutto al termine di un Tour tirato sin dall'inizio."Non mi sono mai risparmiato - ha detto Pellegrino -, ho sempre tirato in ogni gara. Non è così male, soprattutto dopo la gara di ieri nella quale non avevo avuto buone sensazioni. Questo arrivo, dove contano molto i chili di ogni atleta, per me è veramente difficile da affrontare. Ora faccio il defaticamento e poi verifico la mia condizione: quindi deciderò se prendere parte anche alla salita sul Cermis di domani".
Francesco De Fabiani era uscito ai quarti dopo un contrasto in gara che l'aveva praticamente escluso dalla corsa per i primi due posti che gli avrebbero garantito il passaggio alle semifinali. La classifica di giornata vede Mirco Bertolina 32esimo, Paolo Ventura 36esimo, Giandomenico Salvadori 43esimo.
La gara femminile è andata ancora una volta alla svedese Linn Svahn, che ha battuto le due compagne di squadra Maja Dahlqvist e Emma Ribom, per una tripletta svedese davvero imponente. Battute le russe e la finlandese.
Per l'Italia rimangono escluse ai quarti sia Ilaria Debertolis che Lucia Scardoni, quest'ultima capace di combattere fino all'ultimo metro in una volata con Ribom e Brennan, che l'ha vista terza. Nella classifica di gioranta Ilaria Debertolis conclude 30esima e Francesca Franchi 38esima.

La classifica generale del Tour de Ski vede al comando sempre Alexander Bolshunov, con 3'22 sul francese Maurice Manificat, e 3'27" sul russo Ivan Yakimushkin. Il migliore degli azzurri è Francesco De Fabiani, decimo a 6'01 dal leader. Federico Pellegrino è 14° a 7’17”, Paolo Ventura 30° a 10’08”, Giandomenico Salvadori 36° a 10’51”-

Più stretta la classifica femminile che vede sempre al comando l'americana Jessie Diggins con 54 secondi di vantaggio sulla russa Yulia Stupak e 1'51" sulla finlandese Krista Parmakoski. Prima azzurra Anna Comarella 20esima, a 6’46”, quindi Lucia Scardoni 28esima a 9’08”, Francesca Franchi 33esima a 10’17”, 41esima Ilaria Debertolis ad oltre 15 minuti.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,402 sec.
aperte le iscrizioni