menu
Sci Alpino

Stefano Gross campione italiano di slalom

Stefano Gross (foto Elvis Piazzi)
Stefano Gross (foto Elvis Piazzi)

Stefano Gross si riscatta dalla mancata presenza alle finali di Coppa del Mondo di Lenzerheide centranto la medaglia d’oro ai campionati italiani assoluti di slalom speciale sulle nevi di Livigno. Per il 34enne di San Giovanni di Fassa, tesserato con il gruppo sportivo Fiamme Gialle, si tratta del suo secondo scudetto tricolore in carriera, dopo quello che aveva ottenuto nel 2014.
Successo ottenuto grazie ad una prima manche senza risparmiarsi, attaccando dalla prima all’ultima porta e conclusa con la migliore prestazione assoluta, davanti a Matteo Canins. Nella seconda run il fassano, dall’alto della sua esperienza ha gestito la propria prestazione (decimo tempo di manche) e alla fine può festeggiare, chiudendo la stagione in bellezza.
Sul traguardo Gross è infatti riuscito a precedere di 20 centesimi il bolzanino Riccardo Tonetti (al terzo podio della carriera dopo il titolo nel 2018 e il secondo posto nel 2015), quindi il bronzo è andato al collo del lecchese Tommaso Sala, staccato di 35 centesimi, cogliendo così il terzo podio nella specialità dopo il successo nel 2017 e il terzo posto nel 2016. Una medaglia di bronzo che però ha condiviso con il favorito della vigilia, il gardenese Alex Vinatzer, mentre Giuliano Razzoli è finito sesto e Matteo Canins settimo.
Il badiota si è aggiudicato la classifica di giornata relativa al Gran Premio Italia seniores, riservato agli atleti che non fanno parte di squadre nazionale, alle sue spalle Alex Hofer (dodicesimo al traguardo) e Damian Hofer (quindicesimo).
Primo junior di giornata è Matteo Bendotti (13°), davanti all’austriaco Kilian Pramstaller, quindi Riccardo Allegrini e Giovanni Franzoni.
In campo femminile festeggia la valdostana Federica Brignone, al suo ottavo titolo nazionale, il primo nello slalom dopo averne già vinti 4 in gigante, 2 in combinata e 1 in superG. La 30enne dei Carabinieri si è imposta oggi a Livigno fra i “rapid gates”. Seconda a metà gara, la valdostana ha fatto segnare il miglior tempo nella seconda frazione, chiudendo in 1’32?59, con 34 centesimi di vantaggio su Vera Tschurtschenthaler, 23enne del Gsiesertal, e per 67 su Vivien Insam, 23 anni delle Fiamme Oro, al comando a metà gara.
La roveretana delle Fiamme Oro Martina Peterlini conclude al quinto posto assoluto, perdendo una posizione nella seconda manche ed accusando un ritardo di 1”21 dalla Brignone. Buona prova anche per la under 18 trentina Beatrice Sola, che conclude al 14° posto (identico piazzamento della prima manche) con un distacco di 2”87 dalla vincitrice. Da segnalare poi il 19° posto di Francesca Fanti delle Fiamme Oro, il 26° di Giorgia Felicetti delle Fiamme Gialle, il 28° di Camilla Vianello del Città di Rovereto, il 33° di Greta Lattuada del Campiglio Ski Team e il 40° di Vittoria Gualtieri, sempre della società campigliana.
Mercoledì 24 marzo il programma propone la disputa del gigante femminile, poi toccherà alle gare veloci nel fine settimana a Santa Caterina Valfurva.

La classifica maschile

La classifica femminile

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.
aperte le iscrizioni