menu
Sci Club

Successo per il raduno internazionale della Dolomitica

Foto di gruppo con i partecipanti al raduno internazionale
Foto di gruppo con i partecipanti al raduno internazionale

SPAZIO SCI CLUB - Promozione degli sport invernali e in particolar modo di discipline affascinanti e con un brand olimpico. Sin dalla sua fondazione questa è una delle attività principali dell’Unione sportiva Dolomitica di Predazzo, che svolge un lavoro straordinario in Val di Fiemme, valle che ricordiamo nel 2026 avrà l’onore di organizzare proprio le competizioni di salto e combinata nordica.
Fra le attività promozionali nei giorni scorsi il sodalizio presieduto da Roberto Brigadoi ha messo in cantiere un raduno internazionale di salto speciale dai trampolini Hs66 e Hs32, che ha visto coinvolti una settantina di giovani saltatori di età compresa fra i 12 e i 17 anni, alcuni dei quali provenienti da Austria e Germania.
E non potevamo mancare una sfida agonistica, seppure senza alcuna validità federale. Così è andato in scena un test intitolato allo SportHotel Sass Maor per le varie categorie. Nella categoria Jugend (trampolino Hs66) il migliore è risultato l’austriaco dello sci club Schwarzenb Johannes Polz che ha ottenuto 244 punti, grazie a due salti di 63 e 64,5 metri, seguito dai due connazionali Jakob Sauerwein e Dominik Loertz. Il migliore dei trentini è risultato Davide Moreschini del Monte Giner (ottavo), precedendo nell’ordine Luca Libener ed Eros Consolati della Dolomitica, quindi Emanuele Zambelli del Monte Giner e Jiha Ouachi della Dolomitica.
In campo femminile è giunta la vittoria trentina grazie all’atleta di casa Giada Delugan della Dolomitica, che ha preceduto Anna Senoner del Gardena e la compagna di squadra Leonie Runggaldier.
Nella categoria Schuler II affermazione del giovane atleta di Kitzbuehel Stephan Embacher, davanti al gardenese Manuel Senoner e a Bryan Venturini della Dolomitica. Da segnalare poi il sesto posto di Jacopo Bigoni del Monte Giner. Nella Schuler I invece doppietta altoatesina con Min Iorio e Noe Broll.
Nelle sfide dal trampolino più basso Hs32 sono giunte due vittorie trentine, per merito di Maja Delugan della Cauriol fra le ladies e grazie a Manuel Boninsegna della Dolomitica in campo maschile. Manuel ha preceduto il compagno di squadra Matteo Delugan e Daniel Taraboi del Monte Giner, con Filippo De Silvestro quinto, Nicola Pedergnana sesto e Andrea Consolati settimo. In campo femminile alle spalle di Maja Delugan si sono piazzate Leonie Runggaldier ed Elisa Zambelli del Monte Giner.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.