Notizie

Presentata l'AlpeCimbra Fis Children Cup: 32 nazioni
giovedì 16 gennaio 2020

L’ALPECIMBRA FIS Children Cup cambia data, ma non perde il proprio appeal. Ne sono felice conferma i numeri dell’edizione numero 59, la 49ª con valenza internazionale dell’evento che ha raccolto il testimone del Trofeo Topolino e che dal 2011 si svolge sulle nevi di Folgaria, comprensorio sciistico che da alcune stagioni e fino alle Olimpiadi di Pechino 2022 è e sarà base d’allenamento alpina dell’Us Ski Team di Mikaela Shiffrin, Ted Ligety e Tommy Ford.
La manifestazione, che quest’anno si terrà dal 26 gennaio al primo febbraio anziché in marzo come da tradizione, è stata presentata a Trento nell’accogliente sala Don Guetti di Cassa Centrale Banca, dove il presidente del comitato organizzatore Fabrizio Gennari ha snocciolato interessanti numeri. Trentadue sono le nazioni iscritte, con la conferma dell’Austria (prima nel medagliere nel 2019 davanti all’Italia, che s’impose invece nella classifica per nazioni), il ritorno dopo dieci anni degli Stati Uniti e quello, decisamente più curioso, di Taipei Cinese e Malaysia, che vanno ad aggiungersi a tutte le principali rappresentative nazionali, tra le quali spiccano Svizzera, Svezia, Germania, Russia e le più lontane Giappone, Cile, Argentina, Australia e Nuova Zelanda. L’iscritta dell’ultima ora è Cipro, ma l’elenco potrebbe allungarsi ulteriormente nei prossimi giorni.
L’ALPECIMBRA FIS Children Cup, che godrà anche di una importante vetrina mediatica grazie a sintesi di 30 minuti curata e trasmessa da RAI Sport, verrà aperta come sempre dalle selezioni della squadra italiana in programma lunedì 27 e martedì 28 gennaio, valevoli per il Trofeo Cassa Rurale Vallagarina e necessarie per la formazione delle due squadre azzurre, che si confronteranno con le altre rappresentative nazionali.
Mercoledì 29 gennaio, quindi, spazio allo spettacolare Team event in notturna, a precedere la cerimonia d’apertura di giovedì 30 gennaio e le gare internazionali di venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio. Al cancelletto di partenza si presenteranno i migliori talenti emergenti dello sci delle categorie under 14 e under 16, che, sia alle selezioni sia nella fase finale, si confronteranno in slalom gigante e in slalom speciale. Le due prove andranno in scena sul collaudati e tecnici pendii delle piste Agonistica e Martinella Nord, preparati ad hoc dagli staff della Polisportiva Alpe Cimbra e di Folgaria Ski. Il pubblico potrà seguire comodamente dal parterre lo sviluppo di entrambe le competizioni, uno degli elementi caratterizzanti della location di gara.
Sarà l’occasione per vedere all’opera i campioni del domani. Basti pensare che l’evento ha tenuto a battesimo tutti i migliori interpreti dello sci alpino degli ultimi decenni: da Alberto Tomba ad Henrik Kristoffersen, da Sofia Goggia e Mikaela Shiffrin, passando per Dominik Paris, che nel 2004 s’impose in slalom gigante niente meno che davanti al pluridecorato per eccellenza Marcel Hirscher.
«Quest’anno raggiunge il traguardo delle 59 edizioni quella che è diventata la più grande manifestazione giovanile di sci alpino al mondo – ha commentato il presidente del comitato organizzatore Fabrizio Gennari – Sono 49, invece, le edizioni come Criterium Internazionale FIS. Sarà il decimo anno a Folgaria, dove abbiamo trovato la nostra casa, che ci ha accolto e aiutato a crescere. Qui vogliamo restare. Lo spostamento di data, la stessa in cui si svolge un evento simile ad Andorra, ci ha creato qualche problema, ma tutte le nazioni più importanti hanno confermato la propria presenza, eccezion fatta per la Norvegia che sconta la concomitanza con il proprio Campionato nazionale. Cercheremo di trovare una collocazione ideale per evitare sovrapposizioni».
«Ai tempi in cui ero assessore comunale a Pinzolo, dove si svolgeva allora l’evento, ebbi l’onore di premiare Dominik Paris – ha aggiunto l’assessore allo sport e al turismo della Provincia Autonoma di Trento Roberto Failoni – Conosco il valore di questa manifestazione e ho potuto vedere come a Folgaria si sia creata una squadra unita, capace di sfruttare la visibilità garantita dall’evento e di approfittare dello stesso per crescere sotto il profilo tecnico, raggiungendo il top».
Supporta con piena convinzione l’ALPECIMBRA FIS Children Cup anche il Comune di Folgaria. Il sindaco Michael Rech ha parlato di un evento che «ci ha aiutato a individuare delle strategie di sviluppo turistico e ad avviare una macchina organizzativa, che ora è una delle più strutturate del Trentino, non a caso promossa anche da Lindsey Vonn e da Mikaela Shiffrin, le quali proprio in questa manifestazione hanno centrato i primi risultati di prestigio della propria carriera».
Il presidente del Comitato Trentino della Fisi Tiziano Mellarini si è invece soffermato sull’importanza dell’evento anche in chiave Olimpiadi 2026. «Questa edizione e le prossime avranno ancora maggiore importanza in vista dei Giochi del 2026. – ha detto Mellarini – Il nostro auspicio è quello di avere anche qualche atleta trentino protagonista, importante per il movimento dello sci locale, che ha un valore sportivo, sociale ma anche economico in termini di prodotto turistico».
A tal proposito, il presidente dell’Apt Alpe Cimbra Alessandro Marchesi ha sottolineato come l’ALPECIMBRA FIS Children Cup abbia permesso alla località di operare un importante salto di qualità, complice l’opera professionale dello staff di Folgaria Ski, rappresentato da Ivan Pergher. «Quest’anno la neve è arrivata presto e siamo prontissimi – ha spiegato Pergher – Le basse temperature di questi giorni ci hanno permesso di integrare l’innevamento e di aver un fondo adeguato. Lo spettacolo è garantito».
Non hanno mancato di esprimere il loro supporto alla manifestazione, e di ribadirne l’importanza a livello sociale e sportivo, anche la presidente della Comunità degli Altipiani Cimbri Nicoletta Carbonari, la presidente del Coni trentino Paola Mora e anche Mariachiara Franzoia, vice sindaco di Trento, città nella quale sabato 8 febbraio (in Piazza Fiera) si terrà la 52ª edizione del Premio di Pittura – Cassa Rurale di Trento, l’iniziativa riservata ai baby artisti, che da oltre mezzo secolo va a braccetto con l’evento sportivo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,11 sec.