menu
Sci Fondo

Alle Fiamme Oro la staffetta, Trentino d'argento

La staffetta maschile d'argento a Passo Cereda
La staffetta maschile d'argento a Passo Cereda

Passo Cereda si conferma terra di conquista per il valdostano Federico Pellegrino. Dopo aver vinto la sua prima gara tricolore distance a tecnica classica si è messo al collo anche la medaglia d’oro nella staffetta mista assieme ai compagni di squadra Dietmar Nöckler e Anna Comarella, regalando un altro prezioso alloro al Gruppo Sportivo Fiamme Oro.
Nella seconda giornata dei Campionati Italiani Assoluti, organizzata con la consueta professionalità dall’Us Primiero, i tre poliziotti hanno lasciato il segno lungo l’impegnativo tracciato, chiudendo con il tempo complessivo di 55’19” e staccando di 19 secondi il team delle Fiamme Gialle, composto da Giandomenico Salvadori al lancio, quindi Francesca Franchi e Davide Graz. Il bronzo è andato al collo dei Carabinieri con Stefano Gardener, Valentina Maj e Mirco Bertolina, staccati di 35 secondi.
Una gara combattuta, che si è sviluppata sulla distanza dei 7,5 km per le due frazioni maschili (la prima in classico) e 5 km per le donne. La prima frazione si è dipanata nel segno dell’incertezza con distacchi minimi fra i primi della classe e con l’atleta di casa Giandomenico Salvadori a chiudere la prova per primo, grazie ad secondo di vantaggio su Dietmar Nöckler, terzo l’Esercito con Maicol Rastelli. Spazio poi alle gentil donzelle con la finanziera Francesca Franchi, che ha fatto registrare la seconda miglior prestazione, mantenendo la testa della gara fino al cambio e infliggendo 8 secondi di distacco alla poliziotta veneta Anna Comarella (quinto tempo di frazione il suo). A seguire Elisa Brocard dell’Esercito, mentre la miglior prestazione nella 5 km femminile è stata della sciatrice di casa Ilaria Debertolis, inserita nelle Fiamme Oro B.
Si è deciso tutto nella terza frazione, sui 7,5 km in versione skating. Inizialmente Pellegrino non ha forzato troppo e al primo giro era tallonato da Davide Graz, ma negli ultimi chilometri ha alzato il ritmo e staccato l’avversario, giungendo sul traguardo a braccia alzate, stabilendo il miglior tempo di frazione. A 19 secondi è giunto il sappadino Davide Graz, quindi il carabiniere Mirco Bertolina, che ha rimontato due posizioni, regalando il bronzo ai Carabinieri. Seguono in classifica la seconda squadra delle Fiamme Oro con Davide Facchini, Sara Pellegrini e Simone Daprà, quindi l’Esercito A con Paolo Ventura, Martina Bellini e Francesco De Fabiani e la seconda squadra dell’Esercito con composta da Maicol Rastelli, Elisa Brocard e Mikael Abram, i quali nella terza frazione sono scivolati dal terzo al sesto posto.

VENETO E ALPI CENTRALI FRA I GIOVANI
Uno strepitoso Elia Barp conferma il proprio talento, rendendosi autore di una sensazionale rimonta nell’ultima frazione della staffetta 4 x 7,5 km maschile giovani e regalando la medaglia d’oro al Comitato Veneto, davanti al Trentino (staccato di 25 secondi) e al Friuli Venezia Giulia a 28 secondi. Nelle prime due tornate in passo alternato è stato il Trentino a farla da padrone con Matteo Ferrari e Fabio Longo che hanno fatto il vuoto, staccando di quasi un minuto le staffette del Friuli e del Veneto. In terza frazione a skating ha chiuso al comando ancora il Trentino, grazie alla prova di Simone Mastrobattista, ma nell’ultima sfida il moenese Alessandro Chiocchetti è incappato in una giornata storta, non riuscendo ad esprimere il proprio potenziale e nel finale è stato superato da Elia Barp, che festeggia così il successo assieme ai compagni Alex Serafini, Pietro Pomari e Andrea Zorzi. Il Trentino si tiene l'argento con 25 secondi di ritardo, mentre il Friuli, grazie ad una rimonta di Luca Sclisizzo in ultima frazione, è giunto terzo di pochissimo, grazie anche alle prove di Edoardo Buzzi, Andrea Gartner e Luca Kerer.
In campo femminile è partita forte la Valle d’Aosta in prima frazione, ma poi si è dovuta arrendere alla forza delle Alpi Centrali, che hanno vinto l’oro per merito di Giulia Cozzi, Veronica Silvestri e Lucia Isonni. Argento, con 1’09” di distacco per l’Alto Adige con Elsia Negrini, Ylvie Folie e Sara Sutter, che ha stabilito il miglior tempo di frazione e ha recuperato ben due posizioni. Quindi bronzo per la Valle d’Aosta con Beatrice Bastrentaz, Amalie Laurente e Nadine Laurent. La squadra trentina con Silvia Campione, Gloria Gabrielli e Valentina Loss è nona.

DOMENICA FINALE CON LE LUNGHE DISTANZE
Domani giornata conclusiva del fine settimana dedicato ai Campionati Italiani Assoluti e Giovani con la 50 km maschile e la 30 km femminile a skating, quindi le sfide giovanili su varie distanze. Start prima gara giovanile alle ore 8.

Le classifiche

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.
aperte le iscrizioni