menu
Skiroll

Tris di medaglie trentine ai tricolori in piano

Il podio dei campionati italiani in piano 2021 con Tanel secondo e Dellagiacoma terzo (foto Becchis)
Il podio dei campionati italiani in piano 2021 con Tanel secondo e Dellagiacoma terzo (foto Becchis)

Primo atto del calendario nazionale per la disciplina dello skiroll nel fine settimana ad Amatrice, negli stessi luoghi colpiti dal terribile terremoto nell'agosto 2016, dove sono state pure assegnate le prime medaglie di campionato italiano in piano con partenza mass start nella giornata domenicale, mentre al sabato si è svolta una prova di Coppa Italia sprint.
E per i colori trentini c'è subito da gioire, visto che nella prova tricolore sui 19 km a tecnica libera lungo un anello di 1125 metri ripetuto per 15 giri sono giunte ben due medaglie: un argento per merito del bolzanino Matteo Tanel che difende i colori del primierotto Robinson Ski Team e grazie al fiemmese Tommaso Dellagiacoma del Sottozero Nordic Team, che si è invece messo al collo la medaglia di bronzo dopo un combattuto arrivo allo sprint, dove ha primeggiato lo specialista Emanuele Becchis. Le medaglie per il Comitato Trentino sono però tre, visto che Giovanni Lorenzetti dell'Us Carisolo è risultato il terzo miglior giovane nella stessa gara, ottenendo il 12° posto assoluto.
Nella generale maschile da segnalare anche il sesto posto di Alberto Dalla Via del Team Futura, il nono di Michele Valerio del Carisolo e il 26° di Alessio Berlanda del Team Futura. La sfida, dopo alcuni allunghi che hanno scremato il gruppo, per opera di Tommaso Dellagiacoma e Matteo Tanel, ha visto formarsi un gruppo al comando con una decina di concorrenti. Sull’ultimo rettilineo Dellagiacoma ha provato l’allungo, ma è stato superato prima da Matteo Tanel e poi da Emanuele Becchis che all’arrivo ha preceduto Tanel e Dellagiacoma. Il titolo italiano giovani è andato ad un brillante Aksel Artusi (Sporting Club Livigno), in grado di arrivare ottavo assoluto, 2° Riccardo Munari (Valdobbiadene) e 3° Giovanni Lorenzetti (Us Carisolo).
È piemontese anche il titolo italiano femminile, grazie ad Elisa Sordello dello sci club Alpi Marittime, che ha subito attaccato in salita e al terzo giro è riuscita a fare la differenza ed è rimasta davanti, prima con Laura Mortagna, e poi da sola. Sordello ha percorso gli 11 km del tracciato nel tempo di 28’12"6, seconda Laura Mortagna (Fiamme Oro) a 1’09"7 e terza Anna Bolzan (Sc Orsago) a 1’15"3. Il titolo italiano giovani (U18-U20) è andato a Laura Mortagna, 2a Sabrina Borettaz (Amis de Verrayes) e 3a Anna Maria Ghiddi (Sci Fondo Pavullo).

Sabato invece gara sprint valida per la Coppa Italia ed altra vittoria del campione mondiale Emanuele Becchis, mentre in campo femminile ha trionfato la veneta Anna Bolzan. Nelle qualifiche maschili a sorpresa Michele Valerio, atleta trentino che gareggia per Us Carisolo, ha messo tutti in fila con il tempo di 16.91, staccato di 5/100 Emanuele Becchis (sci club Alpi Marittime) e terzo tempo per il sempreverde Alessio Berlanda (Team Futura) a 8/100, quarto tempo per Francesco Becchis (Sci Club Alpi Marittime) a 59/100. Al femminile il miglior tempo veniva realizzato da Anna Bolzan (sci club Orsago) che aveva la meglio su Sabrina Borettaz (Amis de Verrayes).
Le batterie sono andate secondo copione, ad eccezione di una caduta alla partenza di Matteo Tanel, che si è dovuto accontentare del nono posto finale. La finale femminile ha visto prevalere Anna Bolzan su Sabrina Borettaz, mentre Elisa Sordello guadagnava il terzo gradino sul podio ai danni di Laura Mortagna (Fiamme Oro). Nell’assoluta maschile Emanuele Becchis, dopo aver superato Alessio Berlanda in semifinale, vinceva davanti a Michele Valerio, terzo Berlanda, quindi decimo il fiemmese Tommaso Dellagiacoma.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.