menu
Sci Club

Il mai domo Gs Monte Giner

Il Gs Monte Giner al centro di Pellizzano
Il Gs Monte Giner al centro di Pellizzano

SPAZIO SCI CLUB - L’imperativo che risalta nella filosofia del Gruppo Sportivo Monte Giner di Fucine di Ossana è quello del sempre «attivi». Così, dopo aver portato a termine probabilmente la stagione invernale più difficile di sempre il sodalizio diretto da Massimino Bezzi è pronto a cimentarsi nelle sfide estive, che culmineranno domenica 11 luglio con la gara di Coppa Italia di Salto e combinata nordica al centro del salto di Pellizzano.
Quella scorsa, che stagione è stata per il Gs Monte Giner? «Impegnativa – precisa Massimino Bezzi – partita già la scorsa estate con i primi allenamenti atletici, proseguita con le prestazioni su salto in plastica fino a novembre, quindi grazie alle abbondanti nevicate e alla possibilità di allenamento per i tesserati Fisi con i primi stage invernali dal 19 dicembre fino ad oltre metà marzo. Da gennaio poi sono iniziati gli allenamenti su neve sia ai trampolini sia al centro del fondo di Vermiglio con nuove adesioni di ragazzi che si sono avvicinati alle nostre discipline. I numeri dicono che abbiamo messo in cantiere 35 sedute estive e 24 sedute invernali di salto e 20 sedute di sci di fondo. Dal punto di vista agonistico i ragazzi del nostro club hanno partecipato alle competizioni di salto e combinata di febbraio a Predazzo e Tarvisio, e in particolar modo i campionati italiani giovanili da noi organizzati il 20 febbraio a Pellizzano. Partecipazione poi alle gare di fondo a Vermiglio e Rabbi».
E i risultati degli atleti del Monte Giner? Quale bilancio… «Positivo come sempre. Partendo da Giulio Bezzi che ha ottenuto il bronzo agli assoluti nel salto speciale, quindi Giovanni Bresadola è andato a punti ai mondiali di volo a Planica, Domenico Mariotti e Stefano Radovan dopo essersi messi in evidenza ai campionati italiani hanno partecipato sia alla Coppa del Mondo, sia ai mondiali junior, dove Mariotti si è addirittura messo al collo una medaglia di bronzo nella staffetta mista.
Sono poi giunte soddisfazioni anche dai 3 ragazzi della categoria aspiranti inseriti nella squadra del Comitato Trentino e seguiti da Walter Cogoli presso lo ski college di Pozza di Fassa, vale a dire Jacopo Bigoni, Emanuele Zambelli e Davide Moreschini. Scendendo di categoria bisogna evidenziare la crescita generale dei 13 ragazzi che gravitano per gli allenamenti al centro del salto di Pellizzano, e in particolar modo Nicola Pedergnana, Giovanni Zambelli, Daniel Taraboi, Daniel Dell’Eva e Filippo Bruni che hanno centrato podi interessanti. Purtroppo però dobbiamo anche registrare due abbandoni dall’agonismo, ovvero quelli di Giulio Bezzi, che ha deciso di impegnarsi a 360 gradi nello studio per laurearsi in Informatica, ritagliandosi anche il tempo di allenare i ragazzini del centro di Pellizzano, avendo superato l'esame di tecnico federale e quello di Giada Tomaselli, mentre è arrivata la positiva notizia che Domenico Mariotti e Giovanni Bresadola sono stati arruolati con il Centro sportivo Esercito, mentre Stefano Radovan è stato arruolato nelle Fiamme Gialle».
Non solo discipline nordiche però per il Gs Monte Giner? «Esattamente – prosegue Bezzi – uno dei talenti più interessanti dello sci alpinismo, che risponde al nome di Lisa Moreschini, si è resa autrice di una stagione strepitosa con una vittoria in Coppa del Mondo, podi sempre nel massimo circuito e tre medaglie d’argento ai campionati italiani. Ma soprattutto un argento ai campionati Mondiali in Andorra».
Dal punto di vista organizzativo il Gs Monte Giner ha messo in cantiere il 20 febbraio i campionati italiani di salto e combinata nordica under 14, nonché il Cucciolo d’Oro 2021, la 36ª Coppa Val di Sole e la 6ª Coppa Igino Rizzi, quini il 6 e 7 marzo una due giorni di campionato italiano di sci orientamento.
Ringraziamenti? «Sono doverosi – prosegue Massimino -. Su tutti atleti e famiglie, ma soprattutto i volontari che collaborano con la nostra società, quindi le amministrazioni comunali di Ossana e Pellizzano, l’Asuc Pellizzano, i comuni dell’Alta Val di Sole, la Comunità della Val di Sole, l’Apt Val di Sole, la Cassa Rurale Val di Sole e Kolzer Srl, nonché tutto il pool di nostri sponsor indispensabili. Da evidenziare poi il fatto che il nostro sodalizio gode del riconoscimento del marchio Family in Trentino, che ha consentito di essere vicini ai nostri atleti delle categorie superiori».
Il trampolino di Pellizzano? «Abbiamo attivato l’iter per un sostegno provinciale con l’obiettivo di sostituire la pista di lancio del trampolino Hs38, costruito nel 1989, con il sogno poi di costruire il trampolino Hs66, che completerebbe il centro del salto in chiave giovanile».
Ed ora spazio all’estate. Come sta procedendo? «I nostri ragazzi – conclude Bezzi – sono già al lavoro da alcune settimane, grazie al prezioso lavoro dei nostri tecnici, e saranno impegnati in tutte le competizioni giovanili nazionali e internazionali. Da ricordare l’11 luglio la gara Nazionale di Coppa Italia di salto e combinata nordica, quindi il 31 luglio e il 1° agosto la gara internazionale di salto e combinata. Entrambe a Pellizzano».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.