menu
Sci Alpino

De Aliprandini parte bene a Soelden

Luca De Aliprandini (Pentaphoto)
Luca De Aliprandini (Pentaphoto)

La prima di Coppa del Mondo di sci alpino a Soelden va al talento svizzero Marco Odermatt, ma il trentino Luca De Aliprandini, vicecampione mondiale di gigante, può ritenersi soddisfatto per aver centrato un ottavo posto, con un ritardo di 79 centesimi dall’elvetico, recuperando una posizione rispetto al risultato di metà gara.
Considerando la contrattura che lo aveva fermato qualche giorno fa, e tenendo conto che l’alfiere delle Fiamme Gialle sul ghiacciaio del Rettenbach non riesce ad esaltare le sue caratteristiche tecniche di attaccante e di amante della verticalità, il suo piazzamento finale è decisamente positivo. E in particolar modo è riuscito a gestire con la giusta determinazione entrambe le manche: “Il mio obiettivo è sempre stare sul podio, oggi speravano nella top ten, ma, per come sono andate le prime due settimane tra il dolore alla schiena e quello alla gamba, sapevo di non essere al 100%. Sono arrivato ottavo, guardando il distacco non troppo lontano e per iniziare la stagione va bene così. Ci sono almeno dieci atleti che si possono giocare la vittoria ed il podio in gara”.
Protagonista di giornata invece Marco Odermatt, che ha chiuso con il tempo complessivo di 2’05”94. Per lui si tratta della terza vittoria in un gigante di Coppa del Mondo, dopo i successi a Kranjska Gora a marzo di quest’anno e a Santa Caterina nel 2020. In questa occasione ha regolato la sorpresa di giornata, l’ottimo austriaco Roland Leitinger secondo per soli 7 centesimi e miglior risultato personale in carriera Coppa del mondo. Sul terzo gradino del podio sale poi lo sloveno Zan Kranjec, mentre scivola addirittura fuori dalla top ten il francese Mathieu Faivre (secondo a metà gara).
Buone notizie anche dagli altri due italiani in gara con Simon Maurberger, autore di una prova strepitosa con il terzo miglior tempo nella seconda manche, che ha guadagnato ben nove posizioni in classifica ed entrando così nell’ultimo posto della top 20 e Riccardo Tonetti che sale di quattro posizioni assestandosi al 26esimo posto complessivo.
Ecco le impressioni dei due bolzanini in gara: “Sono sicuramente più soddisfatto della prima –ha evidenziato Riccardo Tonetti -, sono contento di aver avuto anche un po’ di fortuna dalla mia parte. Ci tenevo a disputare questa seconda manche visto com’era andata la prima, stavolta sono riuscito, secondo me, a fare un bel muro pagando un po’ in fondo rispetto a Maurberger e altri”.
Ottimo l’esordio stagionale anche di Simon Maurberger: “Finalmente nella seconda manche ha interpretato alcune fasi di gara al top, soprattutto da metà muro in poi. Forse potevo osare qualcosa di più in alto, ma va bene così. Ho perso forse troppo nella mattinata per recuperare più posizioni ma per essere la prima va bene così. Cerchiamo di migliorare di gara in gara. Siamo solo all’inizio”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.