menu
Biathlon

Giacomel stroardinario settimo in Coppa

Tommaso Giacomel al poligono (Pentaphoto)
Tommaso Giacomel al poligono (Pentaphoto)

Il primierotto Tommaso Giacomel subito protagonista in Coppa del Mondo di biathlon, centrando il suo miglior risultato in carriera. Nell’ inseguimento maschile che ha chiuso la tappa di Coppa del mondo, sulla pista di Oestersund, in Svezia, il 21enne trentino delle Fiamme Gialle, ha concluso al settimo posto. Merito di una straordinaria precisione al poligono di tiro con 19/20 centri, che gli ha permesso di chiudere la sua prova a 52” dal vincitore, battagliando fino allo sprint finale per un quarto posto sfumato negli ultimi metri.
Lo scorso anno Tommaso era salito sul podio in Coppa del Mondo, però in staffetta ad Oberhof, e ai mondiali giovanili aveva centrato due medaglie (argento e bronzo), a testimonianza del grande talento del giovane primierotto.
«Sono finalmente riuscito a dimostrare le mie qualità – ha dichiarato al traguardo -. Ho lavorato tanto sin qui e questo piazzamento mi regala una grande fiducia, ho reagito bene dopo la sprint di giovedì, nella quale non ero riuscito ad esprimermi al meglio».
In testa alla gara si è consumata la vittoria del norvegese Vetle Christiansen, che si è preso il gradino più alto del podio, sfuggito nella sprint di venerdì. Il 30enne di Oslo, giunto al traguardo con il tempo di 30’14”8 e zero errori, è stato il più continuo in gara, rifilando un distacco di 9”8 al rivale e padrone di casa Sebastian Samuelsson – penalizzato da quattro errori al tiro -, che ha a sua volta beffato sul rettilineo finale il francese Emilien Jacquelin, terzo a 11” con tre errori.
Più attardati gli altri italiani in gara: Lukas Hofer si è classificato 20esimo, Dominik Windisch 42esimo e Thomas Bormolini 45esimo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.