menu
Sci Alpino

Righi sfiora il podio al Pinocchio Internazionale

Ludovica Righi
Ludovica Righi

Sono giunte al termine le Finali Nazionali ed Internazionali della 40° edizione di Pinocchio Sugli Sci, tenutesi da domenica 27 marzo a sabato 2 aprile sulla Montagna Pistoiese. Un’edizione molto speciale, non solo per il contesto globale, ma anche e soprattutto perché è stata la numero 40: sono infatti trascorsi quattro decenni da quando in ogni dove si organizzarono iniziative per i 100 anni de Le avventure di Pinocchio. Tra le tante ci fu anche il 1° Trofeo Pinocchio Sugli Sci che, nel corso degli anni, è diventato uno degli eventi di sci alpino giovanile più rinomati al mondo.
Per le Finalissime 2022 sono arrivati all’Abetone 1800 atleti, i qualificati delle selezioni zonali e gli atleti delle categorie Children I e II delle 30 delegazioni estere iscritte: Albania, Argentina, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Cile, Corea del Sud, Croazia, Estonia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Lettonia, Lituania, Macedonia, Messico, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, San Marino, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Turchia e Ungheria.
Al termine dei due giorni di competizione internazionale è stato il Team Italia A a conquistare il Pinocchio d’Oro e il “Trofeo Giancarlo Guidi” come miglior nazione 2022. Pinocchio d’Argento al Team Slovenia e Pinocchio di Bronzo al Team Germania.
Il “Trofeo Evo Landini” come miglior atleta maschile va all'atleta sloveno Miha Oserban (2006), mentre quest'anno sono due le Migliori Atlete femminili, entrambe azzurrine, che conquistano ex aequo il “Trofeo Vittorio Chierroni”: Lara Colturi (2006) del Golden Team Ceccarelli e Giada D'Antonio (2009) dello Sci Club Vesuvio.
Per quanto riguarda i piazzamenti delle due atlete trentine che si erano guadagnate l’accesso alla fase internazionale nella categoria allieve Ludovica Righi dello Sci club Edelweiss ha ottenuto il quarto posto nello slalom gigante, accusando un ritardo di 49 centesimi dal terzo gradino del podio ottenuto dalla Colturi. Nello slalom speciale la stessa Righi si è fermata al nono posto finale a causa di un grave errore nella prima manche.
Marta Giaretta del Falconeri ski Team, al primo anno di categoria, nello slalom gigante è terminata 22esima, mentre nello speciale è uscita nella seconda manche.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.