menu
Sci d'erba

Filippo Zamboni torna a vincere in Austria

Filippo Zamboni sul gradino più alto del podio
Filippo Zamboni sul gradino più alto del podio

Azzurri sempre protagonisti anche nelle gare FIS di sci d’erba andate in scena a Schwarzenbach/St.Veit, in Austria. Nel gigante maschile, che ha aperto il programma del fine settimana sabato 25 giugno, Filippo Zamboni ha conquistato il terzo posto, staccato di 76 centesimi dal vincitore – il “solito” Martin Bartak primo in 54”07 – ma ottenendo comunque il primo posto della classifica juniores. Seconda posizione appannaggio dell’austriaco Roland Schloegl attardato di 38 centesimi.
Ottima anche la prova di Daniele Buio e Nicolò Schiavetti – quarti ex aequo – e con Alex Galler che ha chiuso la top ten. Nel femminile tanto azzurro sul podio – nella gara vinta dall’austriaca Lena Teynor con il tempo di 57”74 – grazie al secondo posto di Ambra Gasperi (+0”71) ed il terzo di Margherita Mazzoncini, staccata di 6 centesimi dalla compagna di squadra. Federica Milesi ha concluso in 11esima posizione mentre Federica Libardi è arrivata 13esima.
Spazio nella giornata di sabato anche per il Supergigante dove Filippo Zamboni ha recitato la parte del leone regolando, in 26”67, la concorrenza di Roland Schoegl – indietro per un solo centesimo – e per 0”15 di Martin Bartak. Tra i primi dieci anche Daniele Buio e Nicolò Schiavetti, rispettivamente sesto e ottavo. Tra le donne si conferma scatenata nella specialità in questo inizio di stagione Margherita Mazzoncini, capace di fissare il cronometro sul 28”22 per vincere la gara. Alle sue spalle Ambra Gasperi, staccata di 31 centesimi, e Lara Teynor, indietro di 35 centesimi. Fuori nella prima manche invece Nathan Seganti.
Per quanto riguarda le gare children nello slalom speciale sono arrivati tre podi grazie a Mattia Garollo, Bryan Agostini e Lisa Anastasia Lucchese.

Martin Bartak ha portato a casa anche lo slalom maschile domenicale, grazie al tempo di 39”72, sufficiente per battere i nostri Zamboni (+0”22) e Buio (+0”42). Nel femminile la ceca Aneta Koryntova ha dominato la competizione chiudendo in 43”13, rifilando 0”52 e 0”84 alle due austriache Lara Teynor e Tina Hetfleisch. Si è fermata ai piedi del podio Ambra Gasperi, mentre Federica Milesi è ottava e Federica Libardi decima.
Si è confermato in buona forma Nathan Seganti che ha chiuso in ottava posizione, mentre è uscito nella prima manche Alex Galler. Per quanto riguarda le categorie children nel gigante Mattai Garollo e Lisa Anastasia Lucchese hanno compromesso la loro gara con due cadute, mentre Bryan Agostini è terminato quinto, commettendo però qualche errore di troppo nella sua prova.
Soddisfatto il tecnico Roberto Parisi: «Oltre ai podi nella FIS maschile, ci consoliamo con i due pettorali gialli, di leader della classifica generale FIS junior, di Ambra Gasperi e Filippo Zamboni. Nel complesso un fine settimana positivo, con 8 podi, a livello internazionale. Buona anche la prestazione dei children, penalizzata dalle cadute di oggi. I 3 podi del sabato, valorizzano il lavoro fatto a Malga Rivetta ricordando che nostri atleti sono al primo anno di categoria" ha concluso. Prossimi appuntamenti: trasferta a Predklastery in Repubblica CECA il prossimo fine settimana, con la seconda tappa di Coppa del Mondo per i Senior, mentre i Children riposano, per tornare a gareggiare il 16-17 luglio, a Jasenska Dolina, in Slovacchia».

Le classifiche

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.