menu
Sci d'erba

Filippo Zamboni conquista la Coppa del Mondo junior

Il podio del secondo superG con Buio (2°) e Zamboni (3°)
Il podio del secondo superG con Buio (2°) e Zamboni (3°)

Filippo Zamboni continua a stupire e dopo la straordinaria stagione scorsa, si sta riconfermando su alti livelli anche quest’anno, tant’è che ha conquistato la Coppa del Mondo Junior con quattro gare d’anticipo.
Italia dunque sempre protagonista nello sci d’erba anche nelle gare FIS della tappa di Jasenska Dolina, in Slovacchia. Nella giornata di sabato 16 si sono disputati ben quattro supergiganti – due maschili e due femminili – che hanno visto sul podio del maschile gli azzurri in entrambe le occasioni. Nella prima gara è stato Filippo Zamboni ad issarsi sul gradino più basso del podio, arrivando a 42 centesimi dal vincitore, l’austriaco Roland Schoegl primo in 32"66. Seconda posizione per l’altro biancorosso Leopold Schoen, a 0"19 dal compagno di squadra.
Quarto posto per Daniele Buio, seguito da Nicolò Schiavetti sesto e Michael Bertagno decimo. Fuori dai primi dieci Nathan Seganti 11esimo, Nicolò Pettini 15esimo e Otto Pasini 17esimo.
Nella gara pomeridiana posizioni di testa invertite, con Schoen ad assicurarsi il primato in 33”16 e Schoegl ad inseguire a 28 centesimi. Terzo posto per il nostro Daniele Buio a 0"75, sopravanzando il compagno di nazionale Zamboni, dietro per appena un centesimo. Hanno chiuso in top ten anche Nicolò Schiavetti settimo, Michael Bertagno ottavo e Nicolò Pettini decimo con Nathan Seganti al 12esimo posto e Otto Pasini 14esimo.
Nel femminile dominio della Repubblica Ceca che, nella gara della mattinata, ha portato a casa la doppietta firmata da Eliska Rejchrtova – prima in 34"92 – e Aneta Kornytova, seconda a 4 centesimi. Terza l’austriaca Lara Teynor a 0"34 mentre si è classificata in 11esima posizione Federica Milesi, con Chiara Milesi che non ha terminato la prova. Nel pomeriggio la Rejchrtova ha concesso il bis con il tempo di 35"28, seguita dalla Teynor a 94 centesimi e dalla slovacca Nikola Fricova a 1"12. Settimo posto per Federica Milesi, non ha preso parte alla gara invece Chiara Milesi.
I supergiganti erano anche valevoli per la Coppa del mondo giovanili dove Zamboni ha conquistato il secondo posto in entrambe le gare, mentre Schiavetti si è piazzato terzo nel primo supergigante.
Nella giornata di domenica è stato invece assegnato primo titolo assoluto giovanile. Con quattro gare di anticipo – i mondiali junior di Neudorf Germania) – Filippo Zamboni, grazie al terzo posto nello spettacolare slalom sprint, si è matematicamente aggiudicato la Coppa del Mondo Junior per il secondo anno consecutivo. Il campigliano si è preso il titolo con 800 punti complessivi, ben 420 di vantaggio sul secondo classificato, l’altro azzurro Nicolò Schiavetti. Complessivamente discreta la prova della squadra italiana. Dopo il terzo posto del supergigante, Daniele  Buio è arrivato secondo per 4 centesimi, dietro al fuoriclasse ceco, Martin Bartak. Nei primi dieci anche Nicolò Schiavetti, quinto. Altra buona prova per il giovane Nathan Seganti dodicesimo.
A corollario sono andate in scena anche le sfide di slalom gigante per la categoria children. Sabato è giunto il quinto posto di Mattia Garollo nella under U14 e il doppio podio nella under 16 con Bryan Agostini terzo e Lucchese Lisa Anastasia, seconda.
Fra i children quarto posto per Mattia Garollo fra gli under 14, quindi quinto Bryan Agostini e terzo posto per Lisa Anastasia Lucchese, fra gli under 16.
Nella combinata children Bryan Agostini è terzo e Lisa Anastasia Lucchese seconda.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.