menu
Sci Alpino

Sopralluogo Fis positivo per la 3Tre di Campiglio

La strada verso giovedì 22 dicembre è ufficialmente cominciata: giovedì 4 agosto, la tradizionale visita estiva dei responsabili FIS (Federazione Internazionale dello Sci) a Madonna di Campiglio è stata l’occasione per il Comitato Organizzatore della 3Tre di ritrovarsi a quattro mesi e mezzo dal traguardo della 69a edizione.
Sotto il sole di una Val Rendena splendida anche nei colori estivi, il Comitato 3Tre ha accolto due volti noti come Markus Waldner (Chief Race Director di Coppa del Mondo Maschile) ed Emmanuel Couder (nel nuovo ruolo di Alpine Operational Event Coordinator) e due nuovi ingressi del team FIS, Janez Hladnik (Race Director di Coppa del Mondo Maschile per le Discipline Tecniche) e Charlotte Chable (Media Coordinator di Coppa del Mondo Maschile).
Durante la visita, oltre alla rituale ricognizione sul pendio del Canalone Miramonti, il Comitato 3Tre e i vertici FIS hanno condiviso aggiornamenti, spunti e novità in vista della stagione 2022/2023, con l’augurio che la nuova annata possa allontanarsi dai condizionamenti causati dall’emergenza COVID tanto nel 2020 quanto, seppur in minor misura, nel 2021.
“Come sempre, la visita FIS si è svolta in un clima di grande sintonia e amicizia, consolidata da anni di lavoro fianco a fianco e dalla qualità organizzativa che la 3Tre ha sempre saputo mettere in pista, anche in edizioni difficili come le ultime due,” ha commentato il Presidente del Comitato 3Tre, Lorenzo Conci.
Nelle prossime settimane, in particolare all’esito del Meeting FIS di Zurigo, sono attese le linee guida per la Coppa del Mondo 2022/2023 proprio in merito al contenimento del COVID-19. “Dobbiamo attendere le indicazioni della Federazione Internazionale, ma ci sentiamo cautamente ottimisti che, come gli altri sport, anche lo sci possa tornare ad aprirsi al proprio pubblico senza le restrizioni degli ultimi anni. In questa chiave, stiamo lavorando anche al ritorno del nostro 3Tre on Tour, il viaggio promozionale che negli anni ci ha aiutato a costruire tante relazioni e tanto affetto nei confronti del nostro evento,” ha concluso Conci.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.