menu
Skiroll

Cinque medaglie tricolori nello skiroll mass start

Carlo Cantaloni sul gradino più alto nella under 18
Carlo Cantaloni sul gradino più alto nella under 18

Giornata da incorniciare per gli atleti trentini ai campionati italiani mass start di skiroll, andati in scena a Maranello, in provincia di Modena. Il bilancio, fra titoli assoluti e campionati giovanili con in gara i ragazzi del nuovo team di Comitato Trentino è di 5 medaglie tricolori, delle quali 3 d’oro.
Merito di Tommaso Dellagiacoma del Nordic Team Sottozero, bronzo nella 25 km a skating, di Alessio Berlanda del Team Futura vincitore del titolo master, quindi dei giovani Carlo Cantaloni del Gs Marzola oro fra gli under 18, di Federico Sartori dello Sci club Ledrense neo campione italiano ragazzi, per finire con Davide Piccinini dello Sci club Levico argento nella categoria allievi.
A trionfare in campo maschile è stato il piemontese Emanuele Becchis. L’atleta dello sci club Alpi Marittime Entracque è stato il più veloce e a percorrere i 25 chilometri di gara. Becchis ha avuto la meglio nella volata finale su Riccardo Masiero (Valdobbiadene), che ha chiuso secondo (45’10’’5), tagliando il traguardo in 45’10’’. Terza piazza per Tommaso Dellagiacoma (Nordic Team Sottozero; 45’12’’).
Doppietta dell’Orsago al femminile, con Liza Bolzan (43’19’’5) che si è messa al collo la medaglia d’oro al termine dei 20 chilometri di gara, precedendo Anna Bolzan (43’22’’6) e Anna Maria Ghiddi (Olimpic Lama; 43’22’’7), prima tra le Giovani.
Quarta posizione assoluta e primo tra i Giovani per Aksel Artusi (Sporting Club Livigno 45’14’’9), che è salito sul gradino alto del podio davanti a Riccardo Munari (Valdobbiadene; 45’57’’3) e Diego Panari (Olimpic Lama; 46’04’’3). Come detto, al femminile la vittoria è andata ad Anna Maria Ghiddi, che ha preceduto Camilla Crippa (Polisportiva Team Brianza; 46’56’’1) e Chiara Agostinetto (Valdobbiadene; 49’15’’).

Federico Sartori sul gradino più alto fra i ragazzi
Federico Sartori sul gradino più alto fra i ragazzi

Per quanto riguarda i Master, il primo a tagliare il traguardo è stato il tre volte campione del mondo Alessio Berlanda (Team Futura; 47’09’’7), mentre al femminile si è imposta Paola Beri (Nordik Ski Valsassina; 43’30’’6). Guido Masiero (Valdobbiadene; 41’34’’) ha conquistato il primo posto tra i Master C.
Stesso podio, ma ordine di arrivo diverse per quanto riguarda gli Allievi, con Stefano Epis (Ubi Banca Goggi; 21’01’’3) che è salito sul gradino alto del podio, precedendo Davide Piccinini (Levico; 22’16’’5) e Alessandro Ricci (Olimpic Lama; 22’27’’3). Maria Invernizzi (Nordik Ski Valsassina; 17’26’’1) ha vinto la gara femminile, davanti a Marianna Barbieri (Olimpici Lama; 17’32’’9) ed Erica Bolzan (Orsago; 17’42’’5).
Tra i Ragazzi, primo posto per Federico Sartori (Ledrense; 18’06’’6), seguito da Leonardo Sonego (Orsago; 19’05’’3) e Carlo Mariani (Polisportiva Team Brianza; 19’06’’). Aurora Invernizzi (Nordik Ski Valsassina; 11’34’’8) ha dominato la prova femminile, davanti a Nicole Falanelli (Olimpic Lama; 12’31’’5) e Alessia Callegaro (Valdobbiadene; 12’53’’3).
Tra i Cuccioli, Marco Combi (Primaluna) ha concesso il bis, aggiudicandosi anche la prova con partenza in linea con il tempo di 9’08’’1. Alle sue spalle, si sono piazzati Alessandro Rossi (Montebelluna; 9’12’’) e Andrea Casagrande (Orsago; 9’14’’8). Al femminile, anche Gaia Biondini (Frassinoro) ha replicato la vittoria nella sprint di ieri, tagliando il traguardo in 10’16’’4, davanti a Martina Nizzi (11’18’’9) e Giorgia Florini (11’29’’8), entrambe dello sci club Olimpic Lama. Tra i Baby, il più veloce è stato Mattia Combi (Primaluna; 4’49’’), che ha preceduto la coppia dello sci club Mladina formata da Ian Tretaich (5’42’’3) e Luca Lazzari (6’15’’). Al femminile, si è imposta Ester Facchetti (Orsago; 5’23’’), davanti a Veronika Sbisà (5’24’’1) e Mija Kovic (6’33’’1), entrambe dello sci club Mladina.
Nella giornata di sabato invece si è svolta una sfida di Coppa Italia sprint, dove anche in questa occasione gli atleti trentini sono risultati protagonisti. A mettere la firma sulla gara sprint sono stati il solito Emanuele Becchis e Lissa Bolzan. Per i due atleti si tratta della quinta vittoria stagionale nella specialità, a conferma di un dominio quasi incontrastato della disciplina.
Rivelatosi il più veloce anche nelle qualifiche, l’atleta dello sci club Alpi Marittime Entracque non ha avuto rivali, tagliando per primo il traguardo nella batteria finale davanti a Michele Valerio (Carisolo) e Alessio Berlanda (Team Futura). Quarta piazza, invece, per Riccardo Munari (Valdobbiadene).
Anche Lisa Bolzan aveva fatto registrare il miglior tempo nelle qualifiche e, nella fase a batterie, non ha deluso le aspettative. La portacolori dell’Orsago si è imposta nella finale, precedendo la giovane atleta di casa, Anna Maria Ghiddi (Olimpic Lama), reduce da un’ottima stagione in Coppa del Mondo, e Anna Bolzan (Orsago), mentre Sara Tenze (Orsago) si è fermata ai piedi del podio.
Tra i Children, la vittoria è andata a Davide Piccinini (Levico), che ha preceduto Stefano Epis (Ubi Banca Goggi) e Alessandro Ricci (Olimpic Lama), con Federico Sartori (Lendrese) che ha chiuso quarto. Al femminile, è stata Maria Invernizzi (Nordik Ski Valsassina) a salire sul gradino alto del podio, seguita dalla coppia dell’Olimpici Lama formata da Sofia Marcolini e Marianna Barbieri, mentre Aurora Invernizzi (Nordik Ski Valsassina) è giunta quarta.
Tra i Giovanissimi, impegnati nella gimkana, si è imposto Marco Combi (Primaluna; 1’06’’50), che ha preceduto Mattia Combi (Primaluna; 1’14’’85) e Filippo Armellin (Orsago; 1’18’’50). Al femminile, il successo è andato a Gaia Biondini (Frassinoro; 1’14’’84), davanti ad Aurora Salzillo (1’25’’90) e Giorgia Florini (1’26’’34), entrambe dell’Olimpic Lama.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.