menu
Sci Alpino

L'AlpeCimbra Fis Children Cup dal 22 al 28 gennaio

Un momento del team event
Un momento del team event

In occasione del 38° Meeting fra i Comitati organizzatori delle competizioni internazionali under 16, che si è svolto nella località slovena di Skofja Loka, è stato varato l'atteso calendario delle gare Fis Children di sci alpino di tutto il mondo. Un programma di eventi, che annovera ben 30 gare, la più prestigiosa delle quali rimane l’ALPECIMBRA FIS Children Cup, che si disputerà da domenica 22 a sabato 28 gennaio sulle piste di Folgaria, in Trentino.
La prestigiosa manifestazione giovanile con la storia più prestigiosa del circuito, fatta di 62 edizioni, 52 delle quali con validità di Criterium Internazionale, dopo aver superato le ultime due difficili annate caratterizzate dall’emergenza sanitaria, verrà riproposta con il format completo, compreso di eventi collaterali e di momenti di incontro e confronto.
Già la sera di domenica 22 gennaio è prevista la sfilata delle squadre dei Comitati Regionali d’Italia, che lunedì e martedì si sfideranno nelle gare di slalom speciale e slalom gigante sulle piste Martinella Nord e Agonistica a Fondo Grande di Folgaria, valide per formare le due squadre italiane, che parteciperanno alla fase internazionale, nonché per l’assegnazione del Trofeo Cassa Rurale Vallagarina.
Mercoledì pomeriggio sarà la volta del Team event, un parallelo a squadre sempre sentito e combattuto, quindi giovedì verso le 18 ecco la cerimonia inaugurale dell’evento internazionale con il giuramento delle nazioni e l’accensione del tripode, per dare vita poi venerdì e sabato alle quattro gare di gigante e slalom, che decreteranno i vincitori dell’edizione 2023, sempre a Fondo Grande di Folgaria. Lo scorso anno le nazioni rappresentate furono 31, c’è la speranza con il ritorno alla normalità ci si possa riavvicinare ai numeri storici, ovvero oltre 40 rappresentative nazionali ai cancelletti.
«La nostra organizzazione, – precisa Fabrizio Gennari presidente del Comitato Organizzatore – grazie anche allo stimolo dello Ski Team Alpe Cimbra, che cura tutti gli aspetti tecnici, ha proposto nel Meeting sloveno l’inserimento nei programmi gare di gare di discesa libera controllata, con l’obiettivo di sviluppare capacità di scorrevolezza e gestione della velocità ai giovani sciatori. Un’idea che è stata apprezzata dagli organizzatori e che è stata discussa anche nel board della Fis, la quale dovrebbe concretizzarsi nel 2024, ricordando come la gara children trentina in passato abbia assunto il ruolo di evento sperimentale per le nuove discipline in passato come la supercombi, lo skicross e il parallelo. Le altre novità emerse dal simposio internazionale hanno riguardato l’affiliazione e l’inserimento in calendario di una gara in Kosovo e la decisione di organizzare il 39° Meeting dei Comitati organizzatori del settembre 2023 proprio a Folgaria».
Anche il territorio è pronto per ospitare il mondialino under 16 dello sci, come evidenzia il presidente dell’Apt Alpe Cimbra Gianluca Gatti: «L’ALPECIMBRA FIS Children Cup rappresenta un evento importante per il nostro comprensorio sciistico e per il Trentino, in quanto evento che esprime in maniera forte il legame tra sport e territori. Un ruolo importante nell’organizzazione dell’evento viene svolto dalla Polisportiva Alpe Cimbra e dalla FolgariaSki, che, mettendo in campo dei “professionisti della neve”, garantisce da sempre le migliori condizioni per lo svolgimento delle competizioni. L’Azienda per il Turismo è già al lavoro al fianco di questa complessa organizzazione per garantire la migliore accoglienza possibile».
Anche in questa edizione, in collaborazione con la rivista «Sciare», si rinnoverà l’attribuzione del premio speciale «Rolly Marchi» per i partecipanti più giovani in gara.
L’ALPECIMBRA FIS Children Cup è stata e sarà anche in futuro un trampolino di lancio verso i grandi palcoscenici dello sci. In passato hanno indossato il pettorale Gustav Thoeni, Piero Gros, Ingemar Stenmark, Marc Girardelli, Christian Neureuther, Pirmin Zurbriggen, Anita Wachter, Pernilla Wiberg, Deborah Compagnoni, Nadia Fanchini, Lindsey Vonn, Giorgio Rocca, Alberto Tomba, Kristian Ghedina e Marcel Hirscher. Oltre la metà dei partecipanti alla Coppa del Mondo 2021/2022 sono transitati ed alcuni hanno pure vinto nella gara giovanile trentina.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.