menu
Varie

Un libro sui Mondiali Fantasma del 1941 a Cortina

La copertina del libro «Cortina41» di Max Vergani
La copertina del libro «Cortina41» di Max Vergani

State pensando ad un originale regalo di Natale per un amico o amica appassionata di sci? Un’idea intrigante e azzeccata potrebbe essere il nuovo libro «Cortina41, le storie del Mondiale di sci cancellate dalla storia», scritto dal giornalista sportivo Max Vergani, che in 190 pagine racconta le vicende, i retroscena e le imprese degli atleti protagonisti dell’evento svoltosi in tempo di guerra.
La storia dei Mondiali del 1941, inizialmente in programma in Norvegia e poi organizzate in Italia, con l’assenza di alcune nazioni tradizionalmente di primo piano negli sport invernali, non si sarebbe mai dovuta scrivere.
Anzi, per legittimo volere della Federazione Internazionale dello Sci, fu cancellata dagli annali immediatamente dopo la Seconda Guerra Mondiale. Ma le imprese degli atleti che si imposero nel 1941 sulle nevi di Cortina, durante il Campionato del mondo di sci, furono più forti di ogni decisione della politica sportiva.
Il Mondiale fantasma di Cortina 1941 fu però uno dei momenti più alti della carriera di Celina Seghi. In quell’occasione la sciatrice abetonese, scomparsa nel 2022 all’età di 102 anni, interruppe, almeno parzialmente, il dominio assoluto di Christl Cranz, che si era presentata a Cortina forte di 12 ori mondiali e un oro olimpico. Allora ventenne, Celina Seghi conquistò l’oro nello slalom e l’argento nella combinata, ma come tanti altri talenti della sua generazione perse gli anni migliori per colpa della guerra.
Zeno Colò, all’epoca ventenne di belle speranze, pur essendo uno dei giovani azzurri più promettenti, non partecipò alle gare; tuttavia da apripista fece registrare un tempo che lo avrebbe classificato sul podio davanti al compagno Marcellin e al tedesco Cranz. Le gesta di quegli eroi, le sfide epiche sui campi di gara, rimasero negli occhi degli appassionati e furono tramandate di generazione in generazione. Al di là di ogni valutazione politica, il Mondiale fantasma del 1941 fu il più grande evento sportivo in tempo di guerra.
La prefazione è stata curata dal giornalista Flavio Vanetti e la postfazione dallo storico Nicola Sbetti.

La scheda del libro

Titolo: CORTINA41 - Il Mondiale fantasma
Autore: Max Vergani
Pag.: 190
Costo: 18,50 euro
Copertina: Osvaldo Casanova
Per acquisti: sito internet, librerie, store online

La casa editrice

Edizioni inContropiede nasce in Riviera del Brenta (provincia di Venezia) nel 2014. La casa editrice pubblica volumi di letteratura sportiva (romanzi, saggi, guide turistiche, biografie, antologie di articoli, raccolte di racconti). La vendita dei libri avviene attraverso librerie, store online e il sito internet ufficiale (www.incontropiede.it).

Informazioni

Edizioni inCONTROPIEDE - Dolo (Venezia)
www.incontropiede.it - incontropiede@gmail.com

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.