menu
Sci Club

Il Città di Rovereto si è presentato a Vivallis

I ragazzi e le autorità intervenute alla presentazione dello Sc Città di Rovereto
I ragazzi e le autorità intervenute alla presentazione dello Sc Città di Rovereto

Serata emozionante e ricca di contenuti quella che lo Sci Club città di Rovereto ha proposto sabato presso la Cantina Vivallis di Nogaredo. Il presidente Luca Speri e il direttore tecnico Walter Nave hanno presentato ai giovanissimi sciatori presenti, ai loro genitori e ad un gruppo rilevante di appassionati il programma degli eventi in calendario per la stagione ormai alle porte, ma soprattutto l’arrivo di un nuovo partner che affiancherà l’attività del sodalizio nei prossimi anni. Si tratta di Fineco Bank, rappresentata in sala dal responsabile per il Trentino Alto Adige Enrico Marzadro, che ha spiegato le motivazioni che hanno indotto la sua realtà a sostenere lo Sci club Città di Rovereto. L’augurio per una stagione esaltante lo hanno espresso anche Patrizia Pensini della cantina Vivallis e soprattutto il presidente di Fisi del Trentino Tiziano Mellarini, così come l'assessore del Comune di Rovereto Mario Bortot.
Fineco Bank, dunque che va ad arricchire il roster di sponsor dello Sci club Città di Rovereto, che ha una storia di 47 anni, e che che include anche My Car, Salumi Simonini, Dao Conad, ZeroWind, Grassi Immobiliare, Sport Car, Marangoni Pneumatici, nonché Folgaria Ski per l’aspetto impianti da sci, visto che è la sede degli allenamenti e delle gare.
La serata è stata inoltre allietata dalla presenza di due sportivi con la “S” maiuscola, che hanno raccontato le loro storie e mandato un messaggio significativo ai giovani sciatori presenti in sala. A partire dall’atleta paralimpico ipovedente Alessandro Daldoss, ambasciatore dello sport paralimpico del CIP, che ha raccontato la sua esperienza a Sochi 2014, dove era il favorito per vincere tante medaglie visto che poche settimane prima aveva vinto la Coppa del Mondo generale e di specialità, nonché una medaglia d’argento ai mondiali di La Molina, ma che è caduto ad una porta dal traguardo nel superG quando aveva il miglior tempo. Un racconto emozionante che ha raccolto tanti applausi dai ragazzi e dai genitori, quindi il campione di bike e mountain bike trial Andrea Maranelli che prima dell’incontro si è esibito con la sua bike coinvolgendo i ragazzini e poi ha ricordato le sue prime gare di sci con lo sci club Città di Rovereto e poi le sue attività sportive, che lo vedono ora addirittura imprenditore di una nuova start up internazionale legata al mondo delle biciclette.
In chiusura il direttore tecnico Walter Nave ha snocciolato i numeri dello Sci club Città di Rovereto, che vanta 230 tesserati, dei quali 43 baby e cuccioli agonisti, 25 ragazzi e allievi, 23 giovani, quindi 120 partecipanti ai corsi promozionali, con 20 allenatori e maestri di sci. Dal punto di vista organizzativo lo Sci club Città di Rovereto mette in cantiere il 14 gennaio una InterC Memorial Zanella con in palio il Trofeo Simonini, il 15 gennaio una circoscrizionale ragazzi e allievi trofeo My Car, l'9 e 9 febbraio la 26esima Marangoni Cup Internazionale Fis, il 4 marzo una Ndr trofeo Dao Conad e il 5 marzo stessa tipologia di gara con il Memorial Davide Gheser con in palio il Trofeo Zerowind.
Il presidente Luca Speri ha evidenziato come nelle ultime stagioni si stia attivando una straordinaria collaborazione con gli altri sci club del Basso Trentino, sia dal punto di vista agonistico con una collaborazione diretta con lo sci club Monte Baldo Malcesine per le categorie children, sia dal punto di vista organizzativo nelle gare nazionali e internazionali sulle piste di Folgaria, con la Polisportiva Alpe Cimbra, il Falconeri Ski Team e lo Sci club Panarotta.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,485 sec.