menu
Sci Fondo

Pellegrino stupisce tutti ad Oberstdorf

Federico Pellegrino (foto Newspower)
Federico Pellegrino (foto Newspower)

Il Pellegrino che non ti aspetti. Il valdostano di Nus non finisce di stupire e in questo inverno per lui magico, che lo ha visto diventare papà di un maschietto di nome Alexis, riesce a trovare ulteriori motivazioni e consapevolezza che gli hanno consentito di essere fra i protagonisti nelle quattro tappe del Tour de Ski, prima del gran finale fiemmese.
In Val Mustair il poliziotto sale sul podio sia nella sprint di apertura, sia nella pursuit sulla distanza dei 10 km in tecnica classica, dove a trionfare è sempre il norvegese Klaebo. Nella gara breve a skating è risultata positiva anche la prestazione del valsuganotto Simone Mocellini, unico italiano a superare il taglio, ed uscito per un’inezia ai quarti di finale. Fuori invece al mattino Mikael Abram, Davide Graz, Giovanni Ticcò, Elia Barp, Francesco De Fabiani, Giandomenico Salvadori, Dietmar Koeckler e Paolo Ventura. Al femminile successo per la svizzera Nadine Faehndrich, con la biathleta Federica Sanfilippo l’unica a qualificarsi ed out ai quarti. Nulla da fare invece per Caterina Ganz, Nicole Monsorno, Cristina Pittin, Martina Di Centa e Anna Comarella.
Nella pursuit Federico Pellegrino conclude terzo, sprintando fino all’ultimo con l’altro norvegese Golberg per la piazza d’onore. Bella rimonta di Francesco De Fabiani, che partito al 52esimo posto dopo la sprint è risalito fino alla 17esima piazza. Bravissimo anche Dietmar Noeckler, risalito dall’84esimo posto fino alla 28esima posizione. Simone Mocellini ha terminato 42esimo, Elia Barp 47esimo, Paolo Ventura 49esimo, Giovanni Ticcò 61esimo, Mikael Abram 64esimo, Giandomenico Salvadori 67esimo e Davide Graz 74esimo.
Nella gara femminile trionfa Tiril Weng, e la migliore delle azzurre è risultata Caterina Ganz, 29esima, quindi Martina Di Centra è 38esima, Cristina Pittin 52esima.
Dalla Svizzera alla Germania, con gli stessi problemi di temperatura, ma Federico Pellegrino prosegue nella sua striscia trionfale. Nella 20 km ad inseguimento skating arriva il suo sesto podio stagionale, il quarantesimo in gare individuali della carriera. Si è rivisto anche un buon Francesco De Fabiani che chiude al 18/o posto, Dietmar Noeckler è 25/o, mentre Davide Graz è 27/o. Oltre la trentesima piazza gli altri azzurri al via.
Nella gara femminile vittoria per la svedese Frida Karlsson, davanti alla finlandese Krista Parmakoski. Le azzurre si posizionano in 33esima e 34esima posizione, rispettivamente per Anna Comarella e Caterina Ganz, a 4’15” più attardate Cristina Pittin 43esima e Martina di Centa 53esima .
Ancora una volta sarà la Val di Fiemme a decidere le sorti del 17esimo Tour de Ski. In campo maschile Pellegrino è secondo con soli 12 secondi di svantaggio su Klaebo. Francesco De Fabiani è 13°, Dietmar Noeckler 21°. Il teserano Paolo Ventura è 36esimo, il primierotto Giandomenico Salvadori 51°, il moenese Giovanni Ticcò 52°, il valsuganotto Simone Mocellini 62°.
La classifica femminile prima della tre giorni trentina vede Frida Karlsson al comando con 1 minuto e 28 secondi sulla norvegese Tiril Udnes Weng. Caterina Ganz è 33esima.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,641 sec.