menu
Sci Fondo

Poker di medaglie trentine ai tricolori sprint di Tesero

Nicole Monsorno vincitrice dei campionati italiani sprint under 23 (foto Elvis Piazzi)
Nicole Monsorno vincitrice dei campionati italiani sprint under 23 (foto Elvis Piazzi)

Si sono assegnati in Trentino i primi titoli italiani dello sci di fondo, e più precisamente al Centro del fondo di Lago di Tesero, dove la scorsa settimana è andata in scena la tre giorni finale del Tour de Ski.
Gli organizzatori dell’Us Cornacci di Tesero hanno proposto nella prima giornata le sfide sprint, che hanno assegnato i titoli tricolori delle categorie under 23, under 20 e under 18. E per il Comitato Trentino sono giunte 4 medaglie, tutte nella under 23 per merito della finanziera di Varena Nicole Monsorno, splendido oro assoluto nella gara senior valida per la Coppa Italia, e prima di categoria, quindi con un podio tutto made in Trentino per merito del moenese delle Fiamme Gialle Alessandro Chiocchetti, che ha preceduto l’altro fassano Simone Mastrobattista e terzo il predazzano dei Carabinieri Riccardo Bernardi.
Alcune cadute durante le semifinali hanno rimescolato le carte, ma lo spettacolo sull’anello di 1,2 chilometri con diversi saliscendi è stato assicurato.
Nella prova assoluta è stato l’alpino di Cavalese Giacomo Gabrielli a dominare alla grande la finale, precedendo il poliziotto Mattia Armellini e il carabiniere di Predazzo Stefano Dellagiacoma. Questi tre fondisti hanno così formato il podio Senior valido solo come tappa della Coppa Italia Rode. Quarto assoluto, ma primo tra gli Under 23, il finanziere Alessandro Chiocchetti è il nuovo campione italiano di categoria, davanti a Simone Mastrobattista (Fiamme Oro) e Riccardo Bernardi (Carabinieri), che si è fermato in semifinale.
Nicole Monsorno è stata la dominatrice della gara Senior e Under 23 femminile. La fondista delle Fiamme Gialle ha realizzato il primo tempo in qualifica, con oltre 5 secondi di vantaggio sulle avversarie, per poi aggiudicarsi il primo posto, chiudendo davanti a Chiara De Zolt Ponte (Carabinieri), e alla fiemmese Stefania Corradini (Sottozero Nordic Team), prime tra le Senior, che correvano solo per la Coppa Italia Rode. Quarta piazza per che Veronica Silvestri (Fiamme Gialle) seguita dalla poliziotta Sara Hutter che sono andate a completare il podio Under 23.

Alessandro Chiocchetti, vincitore del titolo italiano under 23 sprint (Foto Elvis Piazzi)
Alessandro Chiocchetti, vincitore del titolo italiano under 23 sprint (Foto Elvis Piazzi)

Tra gli Juniores, è stato Martino Carollo a conquistare il gradino alto del podio. Il fondista delle Fiamme Oro ha cercato di allungare, riuscendo poi a difendere la prima posizione dall’attacco del finanziere Davide Ghio, che ha preceduto Aksel Artusi dello Sporting Club Livigno . Al femminile, lotta serrata tra la carabiniera Iris De Martin Pinter e la poliziotta Nadine Laurent. De Martin Pinter ha tagliato per prima il traguardo, precedendo l’atleta valdostana e la finanziera Elisa Gallo. Le tre fondiste hanno così replicato l’ordine di arrivo al termine delle qualifiche.
Tra gli Aspiranti, il primo a tagliare il traguardo è stato Gabriele Matli. Il fondista delle Fiamme Gialle è stato il più veloce, davanti a Ruben Wurzer (Asv 5V Loipe) e Tommaso Cuc del Gran Paradiso. Tripletta altoatesina nella prova femminile. La giovane carabiniera Marie Schwitzer ha preso subito in mano le redini della gara femminile, cercando di allungare sulle avversarie. Schwitzer si è così messa al collo la medaglia d’oro, davanti a Romina Bachmann (Asv 5V Loipe) e Marit Folie(Sesvenna). 
Per quanto riguarda i risultati degli atleti trentini nelle gare giovanili nella under 18 femminile Elisa Longo 13esima ed Arianna Broch 19esima, mentre nella under 20 Gloria Gabrielli ha ottenuto il 16° posto, Sabrina Nicolodi il 18° e Francesca Revolti il 20°.
In campo maschile fra gli under 18 il miglior trentino è risultato Luca Ferrari, settimo ed uscito in semifinale, quindi Andrea Goss si è fermato ai quarti ottenendo il 13° posto, Nicola Romagna il 14°, Sebastiano Maestri il 18° e Pietro Corradini il 19°. Infine nella categoria under 20 ha sfiorato la medaglia l’atleta di casa Denis Doliana, che nella finale ha chiuso in quinta posizione, Andrea Zorzi si è poi piazzato 13°, Riccardo Foradori 16°, Giovanni Lorenzetti 23°, Patrick Nones 25° e Christian Leso 26°.

Le classifiche

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.