menu
Skiroll

Presentata la Trento Monte Bondone Roll

I relatori alla conferenza stampa
I relatori alla conferenza stampa

Prologo presso Sala Rusconi a Casa Coni per la Trento – Monte Bondone Roll, la due giorni di Coppa Italia di skiroll, in programma sabato 7 e domenica 8 ottobre nella città del Concilio e sulla sua alpe.
Il presidente del Team Futura Andrea Buttaboni ha presentato ufficialmente il programma in un incontro al quale hanno partecipato anche l’assessore allo sport del Comune di Trento Salvatore Panetta, che ha evidenziato il valore sportivo ed umano del Comitato Organizzatore, risorsa per il capoluogo e non solo, quindi il main sponsor Enrico Coser delle Grafiche Futura e il presidente della Fisi del Trentino Tiziano Mellarini, che ha speso parole di stima nei confronti degli organizzatori dell’evento, ricordando che in gara ci sarà anche il neo vincitore della Coppa del Mondo Tommaso Dellagiacoma e dedicando un pensiero alla figura di Alfio Di Gregorio, specialista dello skiroll scomparso qualche settimana fa. Per il Team Futura sono intervenuti il direttore di gara Silvano Berlanda e il responsabile di percorso, nonché atleta, Alessio Berlanda.
Dopo aver messo in cantiere la Millegrobbe Ski Marathon lo scorso febbraio, quindi l’Alpe Cimbra Roll a luglio, il sodalizio diretto da Buttaboni ritorna dunque in cabina di regia nel prossimo fine settimana del 7 e 8 ottobre per proporre la Trento - Monte Bondone Roll. Si tratta di un appuntamento ormai classico nel calendario dello skiroll nazionale, che propone il tradizionale format, ovvero sabato pomeriggio la sprint a tecnica libera in Corso del Lavoro e della Scienza a Trento in zona Le Albere a Trento, in seguito domenica mattina la competizione mass start in salita fra Candriai e Vason.
L’edizione 2023 della Trento – Monte Bondone Roll avrà validità come 17ª e 18ª prova di Coppa Italia di tutte le categorie, dai giovanissimi ai children, dai giovani ai senior, senza dimenticare i master. Tutti a caccia della vittoria e di punti preziosi per la classifica generale. Nella graduatoria senior comandano Riccardo Munari del Vadobbiadene e Maria Invernizzi del Nordik ski Valsassina, i quali nella doppia sfida di Trento e Monte Bondone dovranno ben guardarsi rispettivamente da Riccardo Masiero e da Matteo Tanel, racchiusi in meno di 150 punti, e da Anna Maria Ghiddi e Paola Beri, che invece risiedono in un range di soli 50 punti fra la prima e la terza. Particolarmente sentite anche le sfide delle categorie giovanili, con la stessa Anna Maria Ghiddi e Alessandro Corradi che conducono la categoria under 20, dove in terza posizione c’è anche il trentino Carlo Cantaloni del Marzola, intenzionato a far valere il fattore casa. Nella under 18 guidano la graduatoria Maria Invernizzi e Francesco Chiarada, con il trentino Davide Piccinini del Made 2 Win Trenteam in seconda posizione.
Si annuncia particolarmente spettacolare la sfida sprint di sabato pomeriggio, nella quale c’è già un favorito annunciato, ovvero il tre volte campione del mondo Emanuele Becchis, piemontese di Boves, che nelle sprint di Trento ha vinto in ben dieci occasioni ed è più che mai intenzionato a lasciare il segno anche quest’anno. Cercherà di impensierirlo l’esperto atleta di casa Alessio Berlanda, ma attenzione anche al rendenese del Carisolo Michele Valerio e al giovane Giovanni Lorenzetti, atleta di Pinzolo che è tesserato con il Team Futura White Fox.
Nell'appuntamento in salita di domenica si ripropone l'entusiasmante e interminabile sfida fra il fresco vincitore della Coppa del Mondo, il fiemmese Tommaso Dellagiacoma del Team Internorm Alpenplus Trentino e il bolzanino Matteo Tanel del Team Robinson Trentino, intenzionati più che mai a lasciare il segno anche sulle verticalità dell'Alpe di Trento. Nel ruolo di outsider Lorenzo Busin, il miglior fondista italiano su lunghe distanze, primo non scandinavo a salire sul podio di una classifica finale Ski Classics (3° Sprint 2022- 2023).
Il programma prevede la partenza delle gare sprint alle ore 15 di sabato 7 ottobre, con in campo le categorie giovanissimi e children, oltre ai giovani, senior e master, sulla distanza di 150 metri a tecnica libera. Domenica mattina, invece, si svolgeranno le sfide su varia distanza con partenza mass start a tecnica classica. L’arrivo sarà collocato in località Vason, mentre le partenze saranno a valle. Alle 10 toccherà agli under 10 sulla distanza dei 1.000 metri, alle 10.05 gli under 12 sui 2000 metri, alle 10.10 gli under 14, che affronteranno 3 km. Le categorie under 16, quindi giovani, senior e master femminili, partiranno dalle 10.20 da località Vaneze, cimentandosi su un tracciato di 5.500 metri, mentre alle 10.30 è previsto il via della sfida più attesa per giovani, senior e master maschile da Candriai a Vason, sulla distanza dei 9 km.
Per quanto riguarda la viabilità, sabato mattina dalle 8 sarà vietata la sosta in Corso del Lavoro e della Scienza a Trento (zona Le Albere), con chiusura della via dalle 13 alle 18. Domenica mattina invece sarà chiuso il tratto di strada da Candriai a Vason dalle ore 9 alle ore 12.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.