menu
Snowboard

Sofia Valle si riscatta ed è sesta a Folgaria

Gli azzurrini in gara nella Coppa Europa di Folgaria
Gli azzurrini in gara nella Coppa Europa di Folgaria

Cambiano i protagonisti nella seconda giornata della Coppa Europa di slalom speciale parallelo di snowboard andata in scena sulla pista Salizzona dell’Alpe Cimbra, a dimostrazione dell’equilibrio e dell’alto livello dei partecipanti all’evento che per la prima volta ha visto in cabina di regia la Polisportiva Ski Team Alpe Cimbra.
Ad aggiudicarsi la finale, dopo run combattute, e la vittoria sono infatti stati il ceco Krystof Minarik e l’austriaca Carmen Kainz, che si sono riscattati sugli avversari rispetto alla sfida del giovedì. Argento di giornata per l’ucraina Nadia Hapatyn e bronzo per la ceca Adela Keclikova, mentre nella gara maschile alle spalle del ceco hanno concluso il tedesco Yannik Angenend e l’austriaco Werner Pietsch.
Ed è stata una gara migliore anche per i ragazzi della nazionale italiana, che hanno sfiorato le semifinali, a partire dalla rider di casa Sofia Valle, portacolori dello sci club organizzatore, che si è fermata ai quarti di finale dopo essere stata eliminata dall’ucraina Nadia Hapatyn, seconda assoluta. La 21enne di Folgaria in classifica generale, per merito anche dei tempi di run, ha chiuso in sesta posizione, la migliore della azzurre, proprio davanti alle compagne Fabiana Fachin, la sondrina della Valdidentro (settima) e alla gardenese Sophie Rabanser (ottava), tutte out ai quarti di finale.
Sempre in chiave italiana da segnalare poi il 18° posto di Anna Victoria Mammone, il 19° di Elisa Fava, il 25° di Giorgia Carnevali, il 26° di Rachele Bossa e il 27° di Viktoria Lamber.
In chiave azzurra un altro sesto posto come miglior risultato anche nella gara maschile per merito del bolzanino Fabian Lantschner, uscito pure lui ai quarti di finale, precedendo in graduatoria l’altro altoatesino di Santa Cristina Val Gardena Tommy Rabanser. Da segnalare poi il 12° posto di Mike Santuari di Nova Levante, il 13° di Simon Dorfmann di Chiusa, il 14° di Tommaso Felice Da Col di Nova Levante, il 18° di Manuel Haller, il 21° di Edoardo Leone Da Col, il 22° di Jamie Lee Castello e il 24° di Elias Zimmerhofer.

Hanno detto

Sofia Valle: “Sono soddisfatta a metà di questa due giorni. Purtroppo nella gara di giovedì ho commesso subito un errore compromettendo la mia prestazione complessiva. Decisamente meglio nella gara di venerdì, con un buon tempo di qualifica e un ottimo ottavo. Purtroppo ai quarti l’ucraina è stata davvero forte. Adesso andiamo in Bulgaria per i prossimi appuntamenti, dove devo cercare di avere maggiore costanza”.
Fabian Lantschner: “Ottime condizioni qui a Folgaria e gara di alto livello. Ci tenevo ad entrare in semifinale in entrambe le giornate, purtroppo non ci sono riuscito per poco. Devo essere più preciso e su questo devo lavorare”.
Alessio Amorth (tecnico nazionale italian): “Anzitutto un grazie agli amici della Polisportiva Alpe Cimbra per aver allestito un doppio evento di qualità, dalla pista barrata a tutti i dettagli di alto livello, compresa la premiazione. Per quanto riguarda il gioco di squadra avevamo tutte le carte in regola per salire sul podio, ci siamo andati vicino, ma per un motivo o per l’altro non siamo riusciti a fare la run perfetta. Mi piacerebbe che questo appuntamento continentale possa diventare un appuntamento fisso in calendario nei prossimi anni”.

La classifica

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,922 sec.