menu
Sci Alpino

Leonardi ancora terza davanti a Paci alle Selezioni

Azzurra Ines Leonardi (foto Biagio)
Azzurra Ines Leonardi (foto Biagio)

L’under 16 altoatesina Arianna Putzer e l’under 14 Ludovica Vottero hanno concesso il bis al trofeo Cassa Rurale Vallagarina, valido per le selezioni nazionali dell’ALPECIMBRA Fis Children Cup e ora volano con il morale a mille alle fasi internazionali in programma venerdì 2 e sabato 3 febbraio sulle piste di Fondo Grande, a Folgaria, dove oggi hanno esultato anche il portacolori del Golden Team Ceccarelli Felix Baldi e il gardenese Christian Kostner, vittoriosi rispettivamente nello slalom categoria Ragazzi e nel gigante Allievi, a loro volta pronti a farsi valere, nel weekend, nello stimolante confronto con i pari età provenienti da oltre 40 nazioni.
Il secondo e ultimo giorno di gare delle selezioni nazionali ha regalato nuove conferme alle due reginette della giornata inaugurale. Arianna Putzer, già in trionfo in slalom speciale, si è ripetuta tra le porte larghe tracciate sul pendio della pista Agonistica, regalandosi una nuova importante vittoria.

Lavinia Paci (foto Biagio)
Lavinia Paci (foto Biagio)

Il podio del gigante under 16 femminile è stato il medesimo della gara tra i pali snodati, perché alle spalle della classe 2008 dello Sci Club Gardena, cugina di secondo grado dell’ex campionessa azzurra Karen Putzer, hanno chiuso la ligure dell'Equipe Pragelato Beatrice Mazzoleni e la trentina dello Sporting Club Campiglio Azzurra Ines Leonardi, seconda e terza e a loro volta qualificate per la fase internazionale. Mazzoleni, che a metà gara pagava 79 centesimi di ritardo, è andata all’attacco, ma non è bastato per scavalcare la rivale altoatesina, vittoriosa con 0”45 di margine. Terza Leonardi, che ha condotto una gara regolare, alla fine staccata di 1”92 dalla vincitrice, con l’altra portacolori dello Sporting Campiglio Lavinia Paci quarta grazie a una rimonta di due posizioni nella run decisiva.
L’altra reginetta delle selezioni nazionali, come anticipato, è Ludovica Vottero. Terza dopo la prima discesa, con un distacco di 65 centesimi dalla leader di metà gara Benedetta Rosa Ranieri (Sc Limone), la classe 2010 dello Sci Club Borgata Sestriere ha dato il meglio di sé nella seconda run dello slalom speciale under 14 femminile, andato in scena sulla pista Martinella Nord. Vottero ha dato del “tu” alla perfezione, issandosi al primo posto con il tempo finale di 1’29”75, di 98 centesimi più basso rispetto a quello di Ranieri, che con il suo secondo posto ha dato vita alla più riuscita delle feste in famiglia per il Comitato Alpi Occidentali. Terza piazza, a 1’17”, per Aurora Riboli dello Sci Club Radici Group (Alpi Centrali), ottima sesta a metà gara con il pettorale numero 41 e poi capace di rimontare tre posizioni grazie al secondo miglior riscontro cronometrico nella seconda manche.

Riccardo Vender (foto Biagio)
Riccardo Vender (foto Biagio)

Combattute e spettacolari anche le due gare maschili. Lo slalom gigante under 16 maschile ha regalato la seconda gioia piena della giornata allo Sci Club Gardena, che dopo aver esultato con Arianna Putzer ha brindato anche con Christian Kostner. Dopo aver chiuso oltre il 30° posto la prova tra i pali snodati, il gardenese ha dato il meglio di sé tra le porte larghe, la specialità che predilige, facendo segnare il miglior tempo in entrambe le manche di gara. Netta la sua affermazione, con Gioele Cioccarelli delle Alpi Centrali (Gb Ski Club) secondo a 1”51 grazie a una rimonta di quattro posizioni nella seconda manche. Terzo a 1”81 il veneto Luca Dal Pont (Ski College Veneto), che ha scalato una posizione nella discesa finale, seguito in quarta piazza da Mattia Valente dello Sci Club Drusciè, capace di risalire di quattordici scalini rispetto al 18° posto di metà gara. Francesco Sadowski (Equipe Limone) e Giulio Paolo Cazzaniga (Sci Club Valchisone), secondo e terzo dopo la prima run, si sono dovuti accontentare rispettivamente del settimo e del quinto posto.

Bianca Manenti (foto Biagio)
Bianca Manenti (foto Biagio)

Lo slalom speciale under 14, infine, ha incoronato vincitore il piemontese Felix Baldi. L’alfiere del Golden Team Ceccarelli, primo a metà gara con appena 16 centesimi di vantaggio su Andrea Villaraggia del Revolution Ski Race (Alpi Centrali), ha incrementato il gap nella seconda discesa e ha chiuso la propria prova con 1”08 di margine sul diretto concorrente alla vittoria, Villaraggia appunto. Da applausi la prova del portacolori del Val Palot Giovanni Anselmi, che dal dodicesimo posto di metà gara è riuscito a conquistarsi un piazzamento sul podio, grazie al miglior riscontro cronometrico nella seconda manche. Settimo e migliore dei trentini Riccardo Vender dello Sci Club Anaune, già sesto in gigante.
Al termine delle selezioni nazionali, oltre alle premiazioni di rito, è stato consegnato anche il riconoscimento intitolato alla memoria di Rolly Marchi, istituito due anni fa dal comitato organizzatore in collaborazione con l’Apt Alpe Cimbra e la rivista Sciare Magazine. Il premio è andato ai più giovani atleti qualificati alle fasi internazionali, ovvero Maria Laura Pene Vidari (Valle d’Aosta) e Giovanni Ceccarelli (Alpi Occidentali). Nella classifica per Comitati delle selezioni nazionali, al termine della due giorni di gare, si è imposto il Comitato Alpi Occidentali davanti ad Alto Adige e Alpi Centrali.

Thomas Liberatore (foto Biagio)
Thomas Liberatore (foto Biagio)

I trentini

Per quanto riguarda i piazzamenti degli altri trentini in gara nel gigante allievi Veronica Stefani è giunta ottava, Sofia Carlin Ricordini 19esima, Noemi Oettl 28esima, Dorotea Mobiglia 29esima, Andrea Martina Telini 37esima, Thomas Liberatore 19esimo, Kevin De Concini 31esimo, Alessandro Riva 32esimo, Tommaso Caset 37esimo, Alessandro Guerini 40esimo.
Nello slalom speciale ragazzi invece Bianca Manenti è 13esima, Arina Maturi 15esima, Jenny Dean Slaifer Ziller 20esima, Alessia Zecchini 23esima, Bianca Vellini 32esima, Nicole Ciech 35esima, Arianna Collini 36esima, Riccardo Vender settimo, Ettore De Martino 16esimo, Martin Oss Papot 19esimo, Alex Piejak 22esimo, Mattia Antolini 26esimo, Gabriel Dellantonio 30esimo, Vittorio Pellizzari 33simo.

Hanno detto

Arianna Putzer (prima classificata gigante Allieve): «Qui a Folgaria ho vissuto due giornate memorabile. Se dovessi scegliere tra le due vittorie, scelgo quella in gigante. La pista mi è piaciuta davvero molto, mi sono divertita. Ora sono curiosa di affrontare questa nuova avventura alla fase internazionale. Un'esperienza che sarà bella da vivere».
Christian Kostner (primo classificato gigante Allievi): «In slalom era andata male. Volevo rifarmi e sono contento di com'è andata, anche perché il gigante è la specialità che prediligo. Ho sciato bene in entrambe le manche e quindi la soddisfazione è doppia. Alla fase internazionale cercherò di fare del mio meglio. L'obiettivo principale è quello».
Ludovica Vottero (prima classificata slalom Ragazze): «Vincere due gare alle selezioni nazionali è una grande soddisfazione e sono ovviamente contenta di poter difendere i colori dell'Italia alla fase internazionale. Non mi aspetto nulla dalle gare del prossimo weekend, penserò solo a sciare come so. Slalom o gigante? Preferisco le prove le prove tra le porte larghe, mi piacciono di più».
Felix Baldi (primo classificato slalom Ragazzi): «Qui a Folgaria ho trovato delle piste stupende e faccio i complimenti agli organizzatori, perché ci hanno permesso di gareggiare in condizioni ottimali. A metà gara non avevo un grande vantaggio, quindi ho cercato di attaccare anche nella seconda. È andata bene e questa vittoria mi riempie di gioia, con un pensiero speciale ai miei allenatori. Sarà interessante, ora, confrontarsi con gli atleti provenienti da altre nazioni. Sono i primi confronti a livello internazionale e quindi sono curioso di vedere come andrà».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,844 sec.