menu
Sci Alpino

Matilde Vianello strepitosa alla Marangoni Cup

Matilde Vianello (foto Biagio)
Matilde Vianello (foto Biagio)

Ha preso il via il primo atto della quattro giorni Fis femminile di Folgaria, che propone un poker di competizioni, valide tutte per il Gran Premio Italia Giovani, e subito il massimo delle soddisfazioni per i colori trentini.
A vincere lo slalom speciale sulla pista Agonistica di Fondo Grande è stata la roveretana Matilde Vianello, classe 2003, in grado di esprimersi al meglio su un pendio che conosce alla perfezione, visto che da tanti anni è sede abituale dei suoi allenamenti assieme a quelli del suo sci club di appartenenza, il Città di Rovereto. Sodalizio che ha dunque festeggiato nel migliore dei modi il primo atto della prestigiosa Marangoni Cup, evento che vede proprio la società della città della Quercia in cabina di regia.
Un’affermazione che Matilde ha costruito grazie ad una strepitosa seconda manche, conclusa con il miglior tempo e che le ha consentito di recuperare ben otto posizioni rispetto a metà gara, chiudendo con un vantaggio di 30 centesimi su Maria Sole Antonini e di 53 centesimi su Carole Agnelli.

Marta Giaretta (foto Biagio)
Marta Giaretta (foto Biagio)

La giornata trionfale per il Comitato Trentino è poi giunta dal quinto posto assoluto di Marta Giaretta del Falconeri Ski Team, che però è risultata la miglior aspirante di giornata, con un ritardo di soli 82 centesimi dalla vincitrice e pure la terza miglior junior di giornata.
Il programma dell’evento internazionale ora prevede lo svolgimento di due slalom gigante nelle giornate di mercoledì e giovedì, organizzati però dalla Polisportiva Ski Team Alpe Cimbra, recuperi delle gare inizialmente in programma a Roccaraso. Venerdì invece andrà in scena un altro slalom speciale, messo in cantiere dallo Sci club Città di Rovereto, valido come seconda prova della Maragoni Cup internazionale, che decreterà anche i vincitori della combinata.

La classifica

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,562 sec.