menu
Skicross

Giovedì e venerdì in Val di Fassa la Coppa europa skicross

La partenza della scorsa edizione (foto Jacopo Bernard)
La partenza della scorsa edizione (foto Jacopo Bernard)

La Val di Fassa e la Ski Area San Pellegrino tornano sotto i riflettori giovedì 7 e venerdì 8 marzo con la due giorni di Coppa Europa di skicross, che farà tappa al park Costabella di Passo San Pellegrino, sede di allenamento ufficiale della nazionale italiana anche grazie al progetto «Piste Azzurre», che vede la valle ladina trentina sin dal 2006 nel ruolo di training center della Fisi. La due giorni è organizzata dall’Us Monti Pallidi presieduta da Carlo Ganz, che, come nelle precedenti edizioni, sarà affiancata dal Comitato Trentino e dalla Fisi centrale con lo staff del gruppo continentale.
All’ottavo e penultimo atto della Coppa Europa, prima delle finali del 20 e 21 marzo a Reiterlam, sono attesi in totale 120 atleti di 11 nazioni, fra ci sono i quali i tre tedeschi che guidano la classifica maschile, ovvero Cornel Renn a quota 541 punti, davanti a Niklas Illig (357 punti) e a Jonas Bachl Staudinger (294 punti), quindi la loro connazionale Veronika Redder (434 punti), che guida la generale femminile con 34 punti di vantaggio sulla francese Mathilde Brodier, terza è la svizzera Natalie Schaer. Per quanto riguarda gli italiani, la migliore in campo femminile è la campigliana Andrea Chesi (undicesima), che sarà in gara anche a San Pellegrino, cercando di far valere il fattore casa dopo il terzo posto ottenuto lo scorso 17 febbraio proprio in Val di Fassa. In campo maschile occhi puntati sul trentino Filippo Zamboni, che nella generale è 31°, mentre sarà assente l’altoatesino Yanick Gunsch.
Fra gli altri azzurri in gara ci saranno i ragazzi della squadra di Coppa Europa Giacomo Dalmasso, Jannes Debertol, Daniel Moroder, Luca Castellaz, Paolo Piccolo e Aiace Smaldore e una serie di atleti giovani compresi i portacolori del Comitato Trentino Desi Rizzoli, Sofia Disertori, Nathalie Bernard, Kristian Gabrielli e l'aggregato Filippo Rossi.
Il programma di entrambe le sfide prevede le qualificazioni a partire dalle 10, quindi a seguire le batterie ad eliminazione fino alla finale che decreterà il vincitore di giornata. In palio il trofeo Caseificio sociale Moena - Predazzo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,813 sec.