menu
Varie

E' scomparso Bernardo Trabalzini, anima del Team Futura

Bernardo Trabalzini, anima del team Futura
Bernardo Trabalzini, anima del team Futura

Il mondo dello sport trentino e nazionale piange l’improvvisa scomparsa all’età di 78 anni di Bernardo Trabalzini, dirigente di spicco nello sci di fondo, che per oltre 40 anni ha diretto con grande passione, competenza e spirito innovativo il Team Futura di Lavis.
Un uomo caparbio, con un carattere forte e deciso. Un leader che ha condotto la propria società con immensa passione e generosità, contribuendo alla crescita e allo sviluppo dello sci nordico e dello skiroll in Trentino, in particolar modo per il movimento delle categorie amatori e master, dando vita a progetti innovativi, competizioni e circuiti di caratura nazionale e internazionale.
Nato a Cortona, in provincia di Arezzo, si era arruolato nella Polizia di Stato trasferendosi a Trento. Dopo il suo congedo a metà degli anni Settanta ha conosciuto le realtà sportive di Lavis, fondando nel 1979 il Gs Elledue di softball, attivando poi nel 1981 la sezione ciclismo e sci nordico assieme a Roberto Sartori, Fausto Filippi, Luciano Buttaboni e Silvano Berlanda. Fu una straordinaria intuizione, che consentì allo sci club di centrare risultati di assoluto livello con i propri atleti alla Marcialonga, alla Val Casies e in tutte le classiche italiane di gran fondo.
Compagno nella vita della forte atleta russa Eugenia Bitchougova, abitava in località Sorni di Lavis, ma gestiva anche un’attività imprenditoriale in Romania (dove è deceduto per un malore improvviso), alternando la sua presenza fra l’Italia e lo stato balcanico, cercando però di essere sempre in prima fila sui campi di gara sia invernali sia estivi.
Agli inizi degli anni 80, con un gruppo di amici, creò un team sportivo con l’obiettivo di contrastare gli atleti dei corpi militari nello sci di fondo e altresì di organizzare una squadra competitiva nel ciclismo, prima con la denominazione Gs Elledue e successivamente Gs Unicars, ottenendo risultati di rilievo nelle principali competizioni con i propri atleti: titoli italiani, europei e internazionali.
Bernardo è stato un innovatore anche nell’aspetto marketing e sponsorship, intestando la titolazione al brand sostenitore, in particolar modo al marchio Hartmann per ben 18 stagioni e quindi da 10 anni con l’azienda Grafiche Futura. Con il suo direttivo cercò sempre di lavorare per il bene del movimento dilettantistico, proponendo progetti e iniziative anche alle federazioni di riferimento e ai Comitati organizzatori di grandi eventi, come la creazione del circuito Gran Fondo Master Tour.
La bacheca della società, che ha sede in via Cembra a Lavis, è ricca di trofei e medaglie di ogni genere in discipline sportive di fatica, dalle categorie senior ai master e pionieri. Grazie alla sua passione e alle sue capacità logistiche Trabalzini ha permesso a tanti atleti di poter gareggiare, potendo contare su una struttura organizzata e versatile. Un format che nelle ultime stagioni ha consentito l’ingresso in squadra anche di atleti stranieri, che partecipano al più prestigioso circuito internazionale di gran fondo Ski Classic. Da alcuni anni Bernardo aveva passato il testimone di presidente del sodalizio ad Andrea Buttaboni, con Silvano Berlanda nel ruolo di coordinatore tecnico.
Ora nella bacheca del sodalizio verrà posta la foto di Trabalzini, un uomo straordinario che ha fatto la storia dello sci di fondo e che sarà impossibile rimpiazzare.
Il direttivo e lo staff del Comitato Trentino, nonché tutti gli sci club affiliati alla Fisi del Trentino è particolarmente vicina agli amici del Team Futura, alla moglie Eugenia e a tutti i parenti per la perdita del vulcanico Bernardo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1 sec.