menu
Sci d'erba

Prima vittoria in Coppa del Mondo per Andrea Iori

Andrea Iori
Andrea Iori

E’ iniziata nel migliore dei modi la stagione agonistica degli atleti trentini della disciplina dello sci d’erba nelle prime gare del calendario agonistico. Una realtà che in Trentino ha una tradizione importante, basti pensare che nel 2023 i ragazzi gialloblù avevano centrato ben 24 medaglie tricolori e che nei primi appuntamenti internazionali hanno immediatamente strabiliato.
Su tutti senza dubbio il giovane talento, classe 2005 del Bleggio Superiore, Andrea Iori, che nel 2023 conquistò il titolo mondiale assoluto e junior in slalom gigante, capace nell’ultimo fine settimana di centrare un altro risultato strabiliante, ovvero la prima vittoria in Coppa del Mondo. L’alfiere dello Sci club Bolbeno è stato in grado di mettersi dietro tutti gli avversari nello slalom gigante maschile che ha aperto la tre giorni di gare sulla pista ceka di Predklasteri. Il talentuoso diciannovenne trentino, che nello slalom di apertura dell’anno a Norkoepping si era classificato quinto, ha tenuto a bada la concorrenza concludendo le due manches in programma con il tempo complessivo di 51”77, con il quale ha preceduto il padrone di casa e favorito per il successo Martin Bartak di 3 centesimi, mentre lo svizzero Mirko Huepi ha completato il podio a 80 centesimi. Ma non è tutto perché Andrea è poi salito sul podio anche nello slalom speciale, alle spalle dell’altro azzurro, l’inossidabile Lorenzo Gritti. Alla veneranda età di 39 anni il bergamasco ha trionfato con il tempo complessivo di 49”20, precedendo proprio Iori, di vent’anni più giovane, infliggendogli un distacco di 33 centesimi. Nel secondo slalom gigante, andato in scena sabato Andrea Iori ha poi concluso al quinto posto nella gara vinta dal campione di casa Bartak, che ora comanda la classifica generale con 280 punti, proprio davanti a Iori con 270.
Per quanto riguarda gli altri trentini in gara nella tre giorni di Coppa del Mondo di Predklasteri segnaliamo che il roveretano Daniele Buio ha ottenuto un 5° e un 7° posto in gigante, Nathan Seganti il 4° in slalom speciale e l’8° in gigante. In campo femminile la giovanissima Noemi Oettl si è presa la soddisfazione di ottenere due 7° posti in gigante e in slalom, quindi Lisa Anastasia Lucchese un 8° e un 11° nei due slalom gigante. Fine settimana sfortunato invece per Bryan Venturini che non è riuscito a concludere le sue prove.
Nel primo atto di Coppa del Mondo di Vrinnevibacken, in Svezia, ai primi di giugno Andrea Iori nello slalom speciale aveva ottenuto il quinto posto, quindi Nathan Seganti il decimo, mentre in campo femminile le due giovani trentine Lisa Anastasia Lucchese ha chuiso settima e Noemi Oettl ottava. Sempre nella località scandinava sono andate in scena nello stesso fine settimana delle sfide Fis e di Coppa Junior. Nello slalom Fis Nathan Seganti è sesto, Andrea Iori ottavo, mentre in Coppa Juniores ha vinto il rivano Seganti davanti al giudicariese Iori. L’alfiere dello Sc Bolbeno si è preso la rivincita nella seconda gara fra i pali stretti vincendo sia nella Fis sia nella competizione junior, con Seganti secondo fra gli under 21 e ottavo nell’internazionale.
In campo femminile Noemi Oettl ha collezionato un nono posto nello slalom Junior e un dodicesimo nella Fis, quindi Lisa Anastasia Lucchese è settima e ottava nello slalom junior e undicesima nella Fis.

IORI PROTAGONISTA NELLE FIS DI SCHWARZENBACH
Andrea Iori apre il week-end di gare Fis a Schwarzenbach con il secondo posto nel superG a 4 centesimi dal vincitore Sebastian Posch e davanti all’altro austriaco Valentin Lemp Pfaffenstill. Sesto posto per Nicolò Pettini e ottavo per Alex Galler. Azzurre sotto il podio nella gara femminile, con Nicole Mastalle quinta e Margherita Mazzoncini sesta.
Si replica nel gigante maschile della seconda giornata, di nuovo con la vittoria di Posch per soli 7 centesimi davanti a Buio. Terzo è il ceco Ales Knor a 55 centesimi dal leader. Ottavo è Nicolò Pettini, nono Alex Galler, decimo Nathan Seganti e 11/o Roberto Cerentin. Si avvicina al podio la Mazzoncini, nella gara femminile, ma si deve accontentare del quarto posto a 8 centesimi dalla terza piazza della slovacca Nikola Fricova. Doppietta austriaca in vetta con Lara Teynor davanti a Emma Eberhardt.
Lo slalom che chiude il trittico austriaco ripropone per la terza volta la stessa vetta della classifica, con Posch primo e Iori secondo a 20 centesimi. Terzo è Leopold Schoen a 32 centesimi. Buon quarto posto di Nathan Seganti a soli 3 centesimi dal podio. Decimo Nicolò Pettini. In campo femminile ancora un quinto posto per la Mazzoncini, seguita da Noermi Oettl. Ottava Lisa Lucchese.

IORI PRIMATTORE ANCHE A NEUDORF
Nel fine settimana si è disputato il primo appuntamento agonistico della stagione sulla pista tedesca di Neudorf, con tre gare Fis valevoli anche per la Junior Cup. I risultati migliori in casa Italia sono arrivati con Andrea Iori: il diciannovenne trentino si è imposto in gigante ed è arrivato secondo nello slalom, mancando il podio solamente nel supergigante, dove si è classificato al quinto posto. Piazzamenti a ridosso delle primissime posizioni anche da parte di Niccolò Pettini, quinto in gigante, quarto in supergigante e ottavo in slalom.
In chiave trentina poi Alex Galler ha collezionato un 9° in gigante, un 10° in slalom e un 18° in superG; Nathan Seganti due 13° posti in gigante e in superG e un 16° in slalom; quindi Bryan Agostini un 12° in superG e un 14° in gigante. In campo femminile Lisa Anastasia Lucchese è 9^ in slalom, 13^ in gigante e 18^ in superG; quindi Federica Libardi 10^ in slalom, 16^ in gigante e 17^ in superG.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,594 sec.