menu
Biathlon

Mezzacasa e Solero in evidenza in Alpen Cup

Lorenzo Solero sul secondo gradino del podio in Alpen Cup
Lorenzo Solero sul secondo gradino del podio in Alpen Cup

Confronto internazionale per i giovani biathleti del Comitato Trentino, coordinati dal tecnico Elvis Vinante, nella due giorni di Alpenn cup in Val Ridanna, con ben 300 concorrenti in gara, fra i quali atleti di Svizzera, Austria, Germania, Spagna, Slovenia e addirittura Messico e Australia. Una sprint al sabato e una short individual la domenica, valida anche come prova di Coppa Italia.
Il bilancio del team trentino è decisamente positivo con la primierotta Anael Mezzacasa seconda nella sprint ma prima in Coppa Italia, quindi Lorenzo Solero della Dolomitica quarto nella stessa gara, ma secondo nella short individual e primo nella classifica di Coppa Italia. Entriamo nel dettaglio:

La Sprint

Tra le Senior, è stata la tedesca Marina Sauter ad aggiudicarsi la vittoria, tagliando il traguardo con il tempo di 23’04’’2 (0 1). Doppietta svizzera a completare il podio femminile, con Selina Gasparin (23’09’’2; 0 0) che ha preceduto Flavia Barmettler (24’19’’; 2 1). Germania sugli scudi anche tra le Junior, con Hannah Schlickum che è stata la più veloce a completare i 7,5 chilometri di gara in 24’10’’9 (1 0), precedendo così la coppia italiana formata dalla trentina delle Fiamme Gialle, Anael Mezzacasa (24’15’’7; 0 0), la migliore al poligono, e Gaia Brunetto dell’Esercito (24’16’’8; 1 0).
Tra le Giovani, prova da incorniciare per Carlotta Gautero, Aspirante che ha deciso di correre con la categoria superiore, come già fatto la settimana scorsa a Bionaz (Aosta). La biathleta delle Fiamme Oro ha concluso la sua prova in 18’53’’6 (2 1), davanti a Serena Del Fabbro delle Fiamme Gialle (19’01’’4; 0 1) e a Ilaria Scattolo dell’Esercito (19’16’’7; 0 1). Irene Vinante della Cornacci è 12esima, Silvia Bertolini del Val di sole 13esima, Alessia Forlin 27esima, Giulia Andrighi 28esima, Serena Rigo 35esima
Tra le Aspiranti, la migliore è stata la valdostana Nayeli Mariotti Cavagnet del Gran Paradiso (19’17’’2; 0 1). Piazza d’onore per l’austriaca Rosaly Mavie Stolberger (19’26’’3; 0 1), seguita dalla slovena Manca Caserman (20’21’’4; 3 0). Da segnalare il 12° posto di Ilary Ravelli, il 18° di Lucia Radovan, il 20° di Maddalena Ballan, il 29° di Desiree Angeli, il 34esimo di Lisa Busaferri, il 41° di Francesca Girardelli, il 41° di Francesca Girardelli, il 42° di Sara Forlin, il 54° di Letizia Moreschini.
Nel primo pomeriggio, sono scesi in pista anche gli uomini. Tra i Senior, è stato Daniele Cappellari ad aggiudicarsi la vitoria. Il biathleta delle Fiamme Oro, da subito in vantaggio, è giunto sul traguardo con il tempo di 25’23’’8 (0 1), precedendo l’alpino Nicola Romanin (25’38’’9; 2 1) e il tedesco Frederik Madersbacher(26’01’’3; 0 1). Nonostante i tre errori commessi nella seconda serie di tiro, il tedesco Florian Martin Arsan si è imposto tra gli Juniores in 27’33’’ (0 3), davanti allo svizzero François Mars (27’37’’5; 0 2) e al portacolori del Fornese, Fabio Cappellari (27’42’’4; 1 1). Quarto posto per Lorenzo Solero della Dolomitica.
Tripletta italiana tra i Giovani, con Davide Compagnoni delle Fiamme Gialle, che ha fatto il vuoto, conquistando la vittoria in 20’02’’8 (0 0), senza accumulare penalità al poligono. Alle sue spalle, attardati di circa un minuto, ma anche loro autori di un poligono senza sbavature, si sono piazzati Cesare Lozza del Fornese (20’57’’2; 0 0) e Davide Cola dell’Alta Valtellina (21’04’’6; 0 0). Gabriel Casagrande della Dolomitica si è piazzato 18°, Samuele Bettega del Primiero 27°, Alessandro Ginaera del Brentonico 42°,
Tra gli Aspiranti, è l’altoatesino Hannes Bacher a salire sul gradino alto del podio. Il biathleta dei Carabinieri ha concluso la sua prova in 21’33’’8 (1 3) e, nonostante due serie di tiro non perfetto, ha realizzato il miglior tempo di giornata, davanti a Julian Huber dell’Asv Antholzertl (21’51’’4; 0 1), che ha avuto la meglio su Filippo Massimino dell’Alpi Marittime Entracque (22’42’’4; 1 1) nello sprint finale. In chiave trentina poi Alessandro Marta è 30°, Riccardo Giacomel 37°, Alessio Vinante 55°, Marco Daprà 58°, Elias Niederstaetter 62°,

La short individual

Dopo la sprint, la short individual ha chiuso il fine settimana dedicato all’Alpen Cup in Val Ridanna(Bolzano). Come sabato le prime a scendere in pista sono state le biathlete delle categorie femminili, dove la tedesca Marina Sauter ha concesso il bis tra le Senior, chiudendo in 41’00’’9 (0 1 1 0). Alle sue spalle si è piazzata la coppia elvetica formata da Flavia Barmettler (41’08’’6; 1 0 1 0) e Anja Fischer (46’02’’3; 0 1 3 0). Dopo il terzo posto nella sprint di ieri, Gaia Brunetto ha conquistato il primo posto tra le Junior. La piemontese dell’Esercito è giunta sul traguardo in 33’51’’6 (0 1 0 0), dominando la gara, in cui ha commesso un solo errore nelle quattro serie di tiro e lasciato così a quasi due minuti le avversarie. Secondo posto per la poliziotta Laura Mortagna (35’50’’1; 1 1 0 0), seguita dalla tedesca Hannah Schlickum (37’20’’8; 3 2 1 0), vincitrice della sprint di ieri. La primierotta Anael Mezzacasa ha poi concluso sesta, sempre fra le junior.
Parla austriaco la classifica della categorie Giovani, in cui si è imposta Rosaly Mavie Stollberger, che ha tagliato il traguardo in 24’20’’5 (0 0 0 2) con quasi un minuto di vantaggio sulla piemontese dell’Alpi Marittime Entracque, Fabiola Miraglio Mellano (25’19’’; 0 1 0 2), e due sulla valdostana Nayeli Mariotti Cavagnet del Gran Paradiso (26’19’’4; 1 1 1 1), vincitrice ieri. Desiree Angeli è 8^, Maddalena Ballan 10ª, Ilary Ravelli 11^, Lucia Radovan 12^, Denise Maestri 19^, Lisa Brusaferri 37^, Sara Forlin 40^, Letizia Moreschni 45^, Francesca Girardelli 50ª.
Gara più equilibrata tra le Aspiranti, con l’altoatesina dell’Esercito, Astrid Plosch, che ha conquistato il gradino alto del podio in 24’16’’4 (0 0 0 1). Alle sue spalle, è giunta Francesca Brocchiero dell’Alpi Marittime Entracque (24’20’’6; 0 1 0 0), davanti ad Alice Pacchiodi del Godioz (24’37’’1; 1 1 0 0). Alessia Forlin è 25^, Giulia Andrighi 28^, Irene Vinante 38^, Serena Rigo 42^,
Come il giorno precedente, nel primo pomeriggio sono scese in gara le categorie maschili. Tra i Senior, Daniele Cappellari ha concesso il bis. Il biathleta delle Fiamme Oro è stato di nuovo il più veloce a percorrere i 15 chilometri di gara in 39’07’’6 (0 0 1 0), precedendo la coppia dell’Esercito formata da Nicola Romanin (39’17’’1; 2 0 0 0) e Paolo Rodigari 39’28’’7 (0 0 0 0). Dopo il secondo posto di ieri, lo svizzeroFrançois Mars ha centrato il gradino alto del podio. L’elvetico ha chiuso la sua prova in 37’17’’7 (1 0 0 0), davanti agli italiani Lorenzo Solero della Dolomitica (37’46’’1; 1 0 1 0) e Fabio Cappellari del Fornese (37’51’’4; 0 0 1 1), che sale così sul podio anche nella short individual.
Tra i Giovani, Davide Compagnoni e Cesare Lozza hanno di nuovo occupato i primi due gradini del podio. Il biathleta delle Fiamme Gialle ha tagliato il traguardo in 29’45’’ (0 1 0 2), precedendo il portacolori del Fornese, secondo in 30’01’’9 (0 0 0 2), mentre Alex Perissutti del Fornese (30’09’’2; 0 2 3 0). Buona prova per Samuele Bettega del Primiero che chiude 10°, quindi Gabriel Casagrande della Dolomitica è 21°.
Austria sugli scudi tra gli Aspiranti. Simon Grasberger ha conquistato la vittoria in 31’26’’6 (0 2 0 2), seguito dal valdostano Manuel Contoz degli Amis de Verrayes (31’42’’6; 3 1 1 0) e Antonio Pertile del Gallio (31’45’’6; 0 1 1 0). Positiva poi la prestazione di Aaron Niederstaetter della Dolomitica che chiude settimo, quindi Riccardo Giacomel 36°, Alessandro Marta 38°, Alessio Vinante 49°, Elias Niederstaetter 50°, Marco Daprà 52°,

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,938 sec.