menu
Sci Fondo

Mocellini torna alla vittoria dopo l'infortunio

Simone Mocellini
Simone Mocellini

Simone Mocellini ed Alessandro Chiocchetti hanno dominato la scena anche nella seconda giornata della tappa di Fesa Cup di Oberwiesenthal. Dopo la doppietta nella sprint di venerdì vinta da Chiocchetti su Mocellini, la 20 chilometri in tecnica libera con partenza in linea ha permesso a Mocellini di cogliere la prima vittoria stagionale: il finanziere trentino era al rientro dall’infortunio che l’ha tenuto fermo ai box per l’intera prima parte di stagione, dopo un inverno passato che l’ha visto due volte sul podio di Coppa del Mondo.
Mocellini ha tagliato per primo il traguardo dopo 48'00"8 di gara vantando un margine di 7"8 sull’altro trentino Chiocchetti mentre il francese Sabin Couplat ha completato il podio a 9"5. Più attardati gli altri azzurri, con Lorenzo Romano ventesimo a 43"7 seguito da Fabio Longo (21esimo), con Mikael Abram 23esimo, Nicolò Cusini 28esimo e Giuseppe Montello 51esimo.
Tripletta tedesca invece nella prova femminile con Helen Hoffmann che con il tempo di 54'43"1 ha avuto la meglio nella ristretta volata finale delle compagne di squadra Lena Keck e Anna Maria Dietze mentre in quarta piazza si è inserita la svizzera Marina Kælin, seguita a sua volta dalla transalpina Liv Coupat, quinta a completare il quintetto che si è giocato la vittoria allo sprint.
Nono posto per la trentina Francesca Franchi che dopo aver militato per l’intera distanza nel gruppo di testa, ha perso contatto nel finale per chiudere a 8"4 di ritardo da Hoffmann; sedicesima quindi Elisa Gallo a 58"8 con Nadine Laurent 23esima e Sara Hutter 26esima.
Nelle prove juniores, continua l’ottima stagione dello svizzero Isai Naeff che con 48'50"1 ha avuto la meglio di 7"5 del connazionale Niclas Steiger mentre il tedesco Tom Emilio Wagner si è accomodato sul terzo gradino del podio a 18"8. Buon quinto posto per Davide Ghio, staccato di 30"7 mentre Teo Galli è 21esimo, Gabriele Matli è 30esimo con Tommaso Cuc 33esimo, Marco Gaudenzio 38esimo e Gabriele Rigaudo 44esimo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,691 sec.